Ancona, c'è un caso stipendi

24.10.2009 11:42 di Marina Beccuti   vedi letture

Ad Ancona tiene banco in questi giorni la questione stipendi. Il club avrebbe onorato soltanto le mensilità fino a giugno e, per questa ragione, il gruppo biancorosso ha chiesto un incontro con l'amministratore delegato Enrico Petocchi. Tra l'altro sembra che gli stipendi di aprile, maggio e giugno 2009 siano stati versati oltre il termine del 30 settembre (in questo caso scatterebbero sanzioni), anche se l'avvocato del club dorico, Ruggiero Malagnini ha parlato di "difetto di comunicazione" con la banca di riferimento. Intanto, la settimana prossima è prevista una ricapitalizzazione per un milione e mezzo di euro. E poi è scoppiata la grana stadio: il consorzio "Ancona per lo Sport" (complesso sportivo che detiene il "Del Conero") vanta nei confronti del club un credito di ben 40mila euro, anche se Petocchi sostiene di averne saldato la metà. Un motivo che ha spinto il presidente del gruppo, Renzo Lucioli, a minacciare la chiusura dello stadio per la gara di domani col Frosinone.