Una vittoria a Brescia e tutto torna come prima? No, serve la conferma

10.11.2019 20:32 di M. V.   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Una vittoria a Brescia e tutto torna come prima? No, serve la conferma

Dalle dichiarazioni del tecnico granata Walter Mazzarri, il successo del Bentegodi, frutto quasi totalmente del caso e di due rigori decisivi assegnati con il Var per una regola si esistente (tranne che contro la Juventus, a quanto pare), ma moralmente assurda, contro una squadra totalmente allo sbando, pare abbia scacciato i fantasmi di un periodo brutalmente negativo. In realtà la classifica continua a piangere seriamente, e dopo la sosta toccherà ospitare l'Inter, in forte lotta per il primo posto contro i bianconeri e capace di ribaltare svantaggi anche in partite che parevano stregate come l'ultima in casa contro il Verona, col rischio di rientrare nella zona rossa. Le scuse per le dichiarazioni infelici su Chiellini non sono arrivate, sulle prestazioni, poi, occorre vedere le prossime giornate di campionato, a cominciare dai nerazzurri. I tifosi granata attendono Mazzarri al varco in caso di nuovi passi falsi, perché se contro le piccole, in partite ogni volta giudicate come "difficili" che ultimamente portano pochi punti in cascina, ci si interroga su quando si potrà cominciare ad accelerare con regolarità.