Toro, l'Empoli nel mirino: gli azzurri non pareggiano e sanno rimontare

29.11.2021 09:33 di Claudio Colla   vedi letture
Toro, l'Empoli nel mirino: gli azzurri non pareggiano e sanno rimontare
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport

Osservando i numeri che hanno finora accompagnato i rispettivi cammini di Toro ed Empoli, che si fronteggeranno l'una l'altra in occasione dell'imminente turno infrasettimanale di campionato, valido per la quindicesima giornata, emerge innanzitutto la scarsa propensione ai pareggi di ambedue le compagini: due finora i segni X per i granata di Ivan Juric (peraltro consecutivi, nella seconda metà di settembre, tra pari casalingo con la Lazio e trasferta di Venezia), addirittura uno solo, in quattordici gare, per gli azzurri toscani (il 2-2 del Castellani del 5 novembre, contro il Genoa). Quoziente poco sopra il 10% delle gare complessive, riflesso di due squadre che, anche di fronte ad avversari imponenti, o quanto meno dai nomi altisonanti, cercano sempre di giocarsela, senza timori reverenziali.

E, mentre il Toro, nonostante il netto cambio di rotta dal punto di vista qualitativo e della determinazione, rispetto al passato biennio, fatica tuttora a mantenere i risultati nella giusta carreggiata, l'Empoli, viceversa, è squadra che, proprio nel corso delle ultime settimane, si è ritrovata spesso con un prezioso bottino tra le mani, pur partendo da una situazione di svantaggio. Nelle più recenti tre partite concluse positivamente dagli uomini agli ordini di Aurelio Andreazzoli, la squadra ha infatti sempre saputo ribaltare l'iniziale passivo, in due occasioni finendo per vincere (la gara di ieri contro la Fiorentina, la trasferta di un mese sul terreno del Sassuolo), pareggiando in casa contro il Genoa, che aveva sbloccato la partita. Sintomo di concretezza dal quale il Toro di Juric, per il momento, può soprattutto imparare.