Toro, alcuni giocatori possono partire. Qual è la loro valutazione?

20.11.2019 17:00 di Marcello Ferron   Vedi letture
Fonte: Transfermarkt.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Toro, alcuni giocatori possono partire. Qual è la loro valutazione?

Come già scritto nelle scorse settimane, a gennaio è probabile che il Toro dovrà effettuare alcune operazioni in uscita per snellire la rosa a disposizione di Mazzarri, ed in alcuni casi permettere a i giocatori do trovare maggior spazio. Questo è il caso dei due giovani provenienti dalla Primavera, Edera e Millico, che dovrebbero essere ceduti in prestito, secco o con diritto di riscatto. Ci sono invece alcuni giocatori che potrebbero partire in via definitiva, e dai quali il Toro potrebbe quindi ricavare un tesoretto da reinvestire. 

Il reparto più caldo da questo punto di vista sembra l'attacco: negli ultimi giorni al Toro sono stadio accostati alcuni nomi, anche in vista del mercato di gennaio, come Borini e Petagna, ma prima di compiere qualsiasi operazione in entrata i granata dovrebbero cedere qualcuno, ed i principali indiziati sono tre: Parigini, Zaza e Iago Falque. Nel caso di Parigini la situazione non è facile, il giocatore, la cui valutazione su Transfermarkt è di 2 milioni di euro, è in scadenza a giugno 2020, e quindi in caso di addio è difficile pensare che il Toro possa incassare qualcosa, visto che il giocatore potrà già accordarsi per giugno con altre squadre. Diversa la situazione per Zaza e Iago Falque: il lucano, sempre su Transfermarkt, è valutato 10 milioni di euro, ma è probabile che il club voglia almeno 15 milioni per pensare di cederlo. Per lo spagnolo invece, a causa dei continui infortuni che ne hanno tormentato il suo 2019, la società potrebbe ascoltare offerte a partire da almeno una decina di milioni, anche se il suo valore, senza infortuni, si aggirerebbe sui 17-18 milioni di euro, sempre secondo Transfermarkt. 

Anche in difesa e sugli esterni ci sono situazioni da monitorare, ovvero quelle di Kevin Bonifazi e di Lorenzo De Silvestri. Il primo, che sembrava poter trovare più spazio ad inizio stagione, ha visto invece il suo minutaggio ridursi sino all'infortunio che lo sta tenendo fermo. Una sua partenza è possibile, ed i granata chiederebbero almeno 10 milioni, ma è possibile che decidano di cederlo nuovamente in prestito per permettergli di giocare. Nel caso sarebbe da vedere con quale formula, se secco o con diritto di riscatto. Situazione diversa per Lorenzo De Silvestri; il laterale, che sta vedendo il suo spazio ridursi sulla destra in favore di Ola Aina, potrebbe partire, anche se, come nel caso di Parigini, il suo contratto scade a giugno (al momento la trattativa per il rinnovo è in stand by) e quindi sarebbe libero di accordarsi con altri club per la prossima stagione.