Torino servono i gol per andare all’assalto del Napoli

12.10.2021 10:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Torino Fc
TUTTOmercatoWEB.com
Torino Fc
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La difesa del Torino c’è, infatti con i 7 gol subiti è la terza migliore della Serie A e può reggere al confronto di quella del Napoli che è finora la meno perforata del campionato con sole 3 reti incassate, ma per quel che riguarda l’attacco i granata devono essere decisamente più prolifici se vogliono uscire indenni dal Maradona. Infatti la squadra di Juric con 9 centri realizzati è decisamente inferiore a quella di Spalletti che con 18 ne ha fatti il doppio. Ed è proprio l’attacco la chiave per provare ad espugnare Napoli. In tal senso il fatto che Belotti sia tornato a disposizione è un bene perché per minuti disputati, 130, è in proporzione dopo Verdi in campo 51’ e autore del gol con la Fiorentina, ma che non sarà della partita a causa della lesione di primo grado al bicipite femorale destro, il “Gallo” è il giocatore più prolifico grazie alla rete segnata nella gara con l’Atalanta. E riaverlo sarà fondamentale tanto più che Sanabria tornerà solo sabato dagli impegni con la Nazionale.

In assoluto l’attuale bomber in casa Torino è Pjaca con 2 gol in 224 minuti in campo messi a segno con Sassuolo e Lazio, ma anche lui non giocherà domenica perché la risonanza magnetica effettuata ieri ha riscontrato che la lesione muscolare, risentimento distrattivo al polpaccio destro, è ancora in fase di guarigione e questo comporta che debba proseguire con le terapie e seppur manchino sei giorni al match è quasi impossibile anche solo la sua convocazione. Toccherà quindi a Brekalo, che ha all’attivo 317’ e 1 centro realizzato contro il Venezia e, soprattutto, a Sanabria che in proporzione è il meno prolifico poiché ha disputato 591’ e realizzato 1 sola rete nella partita con la Salernitana. A completare il quadro ci sono i centrocampisti Pobega e Lukic, rispettivamente hanno giocato 360’ e 535’ ed entrambi sono finiti sul tabellino dei marcatori una volta nel match con la Salernitana, e il difensore Bremer, 557’ e 1 gol anche lui con la squadra di Castori.

Juric, oltre al rientro di Belotti, avrà anche Zaza, finora non ha mai giocato neppure un secondo, che ha superato l’infortunio, interessamento distrattivo parziale del legamento collaterale mediale che lo tiene lontano dai campi da metà agosto. E per quel che riguarda Praet forse potrebbe farcela almeno per essere convocato visto che la risonanza magnetica di eri ha evidenziato l’avanzato stato di riparazione della lesione al flessore sinistro, ma la sua condizione va valutata nei prossimi giorni.
Servirà quindi che tutti nel Torino siano incisivi e decisivi sotto porta per scardinare la blindatissima difesa del Napoli e provare a fermare la corazzata di Spalletti che è l’unica squadra di Serie A ad essere a punteggio pieno.