Torino, la classifica torna a farsi preoccupante

11.01.2021 06:02 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
Torino, la classifica torna a farsi preoccupante
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di DANIELE MASCOLO

I granata, dopo i quattro risultati utili consecutivi ha perso, per così dire, l’imbattibilità trovandosi ora a 12 punti insieme al Parma, in caduta libera, nonostante il cambio di allenatore. A complicare le cose ci ha pensato il Genoa, che ha battuto il Bologna di Mihajlovic, che può contare sui punti fatti in precedenza, perché nelle ultime partite si può dire che anche i felsinei sono in affanno. Sta migliorando la Fiorentina, che però ha faticato a battere il Cagliari in casa, un'altra squadra in netta crisi.

Le squadre che non si possono sentire sicure partono dal Benevento, in giù, considerando che il Verona ha 27 punti, 6 in più della squadra campana. Tutte le altre possono sentirsi a rischio e bisogna dire che praticamente il campionato è diviso a metà, chi è in zona Europa e chi invece rischia di trovarsi invischiato nelle zone basse. Un campionato che non offre squadre così forti da ammazzare il campionato, ma bastano un paio di vittorie per ribaltare una classifica che non decolla del tutto.

Per questo motivo il Torino deve fare di tutto per provare il salto di qualità, che con questa squadra, così com’è non può avere, ma che con qualche innesto, ben mirato, non comprare tanto per movimentare la situazione, può cambiare davvero la sua situazione. Anche perché se le sue avversarie si rinforzano le cose possono complicarsi. Con il Milan non ha subito poi così tanto, considerando che ha sfidato la prima in classifica, quindi occorre solo migliorare il centrocampo e fare in modo che ciascun componente si trovi nel posto giusto al momento giusto. Vedere Belotti in difesa non ha senso, è stanco, si nota, quindi va aiutato e anche lui deve capire che non può fare tutto da solo, ma stare in area può essere micidiale per qualsiasi avversario. Così che si stanchi meno e sia più lucido.