Torino, l'infermeria è di nuovo piena

11.08.2010 15:23 di Giulia Borletto   vedi letture
Torino, l'infermeria è di nuovo piena
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

C'è un pò di ansia in casa granata. Come riportato sul sito ufficiale del Torino, ieri la ripresa degli allenamenti in Sisport ha dato due notizie importanti: Iunco è tornato a correre, ma Bianchi ha dovuto smettere. Una brutta, bruttissima tegola per Lerda che tra pochi giorni ha da accogliere all'Olimpico il Cosenza per la prima vera gara dell'anno. Come farà senza il bomber granata? Abbruscato è pronto per farne adeguatamente le veci? Il male alla schiena di Rolandinho ha origine "lontane", già domenica contro il Cuneo si era fatto sentire. Lo staff medico ha così deciso in via precauzionale di farlo riposare, anche se la situazione non è comunque grave, ma da non sottovalutare. Si tratta di dolori lombari, sintomo di stress da troppo lavoro, trattasi di un problema da non sottovaluta­re. Il rischio è, se il giocatore non viene fermato in tempo, di cadere nella spondilolisi, come scrive oggi il Tuttosport: ovvero nella frattura verte­brale da stress. Calcio e pesi­stica sono tra le attività che espongono maggiormente a questo rischio. Fortunata­mente Bianchi è stato fermato in tempo e ora ci si augura che con massaggi e riposo si possa limitare il danno fermato sul nascere, solo in qualche giorno.

Bianchi salterà quindi l'amichevole di domani ad Acquiterme e con grande probabilità anche quella della sera di ferragosto di Coppa Italia. Nei prossimi giorni ci sarà da valutare l'evolversi del dolore alla schiena e comunque aspettare la nuova risonanza in programma per la prossima settimana.