Torino, Giampaolo sotto osservazione: calendario tosto, ma servono punti

21.11.2020 09:30 di Emanuele Pastorella   Vedi letture
Torino, Giampaolo sotto osservazione: calendario tosto, ma servono punti
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport

Per Giampaolo comincerà un periodo delicatissimo: il tecnico è fuori uso per Coronavirus, ma è inevitabile che il suo operato sia sotto osservazione. La squadra non è decollata, ora il coefficiente di difficoltà è destinato ad alzarsi. Otto gare in un mese, si parte domani contro l’Inter e si chiude mercoledì 23 dicembre a Napoli: il tour de force mette i brividi, anche perché non ci sarà tempo per staccare la spina tra una tappa e l’altra. Dopo i nerazzurri ecco la settimana con tre gare (Sampdoria, Virtus Entella in coppa Italia e derby contro la Juve), poi lo scontro diretto con l’Udinese, infine le trasferte nella Capitale contro la Roma e all’ombra del Vesuvio intervallate dalla sfida interna contro il Bologna, arrivando così all’antivigilia di Natale e alla sosta invernale. Cinque squadre su sette (esclusa l’Entella, in serie B) sono attualmente nella parte sinistra della classifica, i punti salvezza passeranno dal Grande Torino anche se Giampaolo non ha ancora vinto in casa: proibitivi i confronti esterni contro Inter, Juve, Napoli e Roma, più abbordabili blucerchiati, friulani e gli emiliani del grande ex Mihajlovic. E in ballo c’è anche il futuro dell’allenatore.

Giampaolo aveva definito “un passaggio importante per il presente e per il futuro” le sfide contro Lazio, Genoa e Crotone, le ultime avversarie prima della sosta. E il giudizio sul suo operato è rimasto in sospeso: alle buone indicazioni arrivate con biancocelesti e con il Grifone è seguita una prestazione deludente contro i calabresi, con un bilancio complessivo di quattro punti conquistati. E’ inevitabile che in via Arcivescovado si aspettino un cambio di rotta, visto che per il momento Belotti e compagni restano invischiati nella zona retrocessione. Da qui a Natale, Giampaolo si giocherà il futuro: già la prima settimana di test, che si chiuderà con la stracittadina, rappresenterà uno snodo cruciale.