Torino, con Giampaolo ci vuole pazienza

06.09.2020 06:04 di Marina Beccuti Twitter:    vedi letture
Torino, con Giampaolo ci vuole pazienza
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport

Una caratteristica delle squadre di Marco Giampaolo è la partenza con il freno tirato a mano. Non ci vuole fretta a chiedere subito i risultati, come ha fatto ad esempio il Milan. Chi ha creduto in lui poi ha vissuto un campionato interessante, ricco di soddisfazioni.

Bisogna attendere almeno le prime cinque, sei gare della stagione per prendere poi la via giusta. Com'era successo soprattutto alla Sampdoria, quando le malelingue già parlavano di esonero, invece la perseveranza della dirigenza blucerchiata è stata premiata.

Superata la fase di stallo poi la squadra è pronta a prendere il largo e recuperare il terreno perso inizialmente.

Il gioco di Giampaolo non è facile da apprendere subito da parte dei giocatori. Bisogna imparare quasi a giocare a memoria per rendere al meglio e avere la propria posizione tattica. Un po' alla Giampiero Ventura, che pretendeva massima disponibilità tattica da parte dei suoi. Con queste caratteristiche è importante dare al mister svizzero i giocatori dell'intera rosa prima possibile, perchè poi rimane più complicato inserirli nello schema.

Ma la cosa sbagliata da fare sarebbe quella di mettergli pressione e non dargli tempo. Bisogna avere pazienza e poi arriveranno i risultati.