Sos in attacco: quattro gare a secco, Nicola cerca la cura per le punte

11.05.2021 09:30 di Emanuele Pastorella   Vedi letture
Sos in attacco: quattro gare a secco, Nicola cerca la cura per le punte
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Sos attaccanti, al Filadelfia è scattato l’allarme. Il Toro ha conquistato cinque punti sui dodici disponibili nelle ultime quattro giornate, un rendimento in linea con gli obiettivi e che ha permesso a Davide Nicola di avvicinarsi all’obiettivo anche se non è ancora stato raggiunto, ma nello stesso periodo il reparto avanzato non ha garantito nessun gol. Dalla difesa e dal centrocampo, ecco da dove sono arrivate reti pesantissime per riportarsi in acque di classifica più tranquille, con il Benevento attualmente ultimo a retrocedere scivolato a quattro lunghezze dai granata. Rolando Mandragora a Bologna, poi il digiuno collettivo contro il Napoli, infine Mergim Vojvoda che si è trasformato bomber con le ultime due firme contro su altrettanti gol nelle sfide contro Parma ed Hellas Verona: così il Toro ha trovato altri marcatori rispetto al tandem offensivo titolare. 

Andrea Belotti ha superato la quota dei 450 minuti senza segnare al Bentegodi di Verona contro l’Hellas, Antonio Sanabria si è inceppato e dopo le cinque reti nelle prime sette apparizioni è arrivato alla quarta partita consecutiva a secco, Simone Zaza non esulta dal 18 aprile scorso e Federico Bonazzoli è rimasto alla gioia di Bergamo contro l’Atalanta di 94 giorni fa. E’ anche per questo che il Toro ha abbassato sensibilmente la propria media realizzativa, scendendo sotto lo zero (per la precisione, 0.74) da quando gli attaccanti si sono bloccati. 

Sono 360 minuti complessivi senza reti dal reparto, così su questo e su tanto altro sta lavorando Nicola al Filadelfia, chiamato con i suoi ragazzi al rush finale da quattro partite in dodici giorni: domani il Milan, sabato la trasferta a La Spezia, martedì prossimo il recupero a Roma contro la Lazio e il 23 (ancora da calendarizzare) l’ultimo atto contro il Benevento all’Olimpico Grande Torino. L’obiettivo è arrivare il prima possibile alla salvezza, cercando di evitare che quello contro il grande ex Glik si possa trasformare in un disperato spareggio per non sprofondare in B. E’ anche per questo motivo che gli attaccanti granata devono sbloccarsi al più presto.