Sirigu, ma che succede? Così perdi anche la nazionale

24.10.2020 19:00 di M. V.   Vedi letture
Sirigu, ma che succede? Così perdi anche la nazionale
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Il campionato non è cominciato sotto una buona stella, ma se il Gallo Belotti si conferma migliorando in modo considerevole le sue percentuali e scoprendosi anche uomo assist molto efficace, inizia a dare forti segnali di crosso l'altro pilastro su cui si reggeva negli anni scorsi la formazione granata, l'estremo difensore Salvatore Sirigu. Pretendere che compia sempre miracoli è sbagliato e ingiusto, ma almeno che quello che rappresenta i cigni del calcio mondiale nel ruolo non si trasformi in un brutto anatroccolo.

L'errore gravissimo contro il Cagliari, peraltro seguito da una prestazione non esattamente sinonimo di sicurezza, è costato probabilmente almeno un punto, se non tre (si era sul 2-2, e tutto poteva ancora accadere), mentre ieri non si contano le uscite a vuoto e quella mancata in occasione del pareggio di Caputo, senza contare la poca reattività sul primo pari di Duricic. Su di lui si è molto chiacchierato, in estate, della possibilità di lasciare il granata per raggiungere lidi di maggior prestigio. Che non sia questa la causa principale del suo brusco calo di rendimento, come accaduto un anno fa con Nkoulou? Speriamo, sinceramente, di no, ma continuando in questo modo, Sirigu non solo sarà dannoso per il Torino, perderà anche la nazionale.