Sirigu, contro la Viola comincia la sua storia di para rigori

04.12.2019 06:00 di M. V.   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Sirigu, contro la Viola comincia la sua storia di para rigori

Era il 3 ottobre del 2010, e l'estremo difensore del Palermo Salvatore Sirigu, giovane portiere emergente, fresco di due presenze in nazionale maggiore, respinge il suo primo calcio di rigore in Serie A, impedendo ad Adem Ljajic di portare sul 2-2 la Fiorentina, poi battuta a domicilio. E' stato il primo, si, di una lunga serie che lo ha portato ad essere considerato dalla critica un vero para rigori, attualmente ben dodici parati sui cinquantasette che gli sono stati calciati, una media altissima pari quasi ad uno ogni quattro partite, e tutto questo senza considerate i penalty respinti nelle lotterie dei rigori. Un dato migliorato sensibilmente da quando è tornato in Italia indossando la maglia granata: ad oggi, alla sua terza stagione sotto la Mole, le prodezze dal dischetto sono già sei, su un totale di sedici. Davvero non male per un portiere che il Paris Saint Germain aveva messo in disparte, probabilmente, troppo in fretta.