Quanto è saldo il posto di Mihajlovic al Torino?

 di Marina Beccuti Twitter:   articolo letto 4632 volte
© foto di Federico Gaetano
Quanto è saldo il posto di Mihajlovic al Torino?

Da qualche settimana la panchina di Sinisa MIhajlovic non sembra più essere sicura, nemmeno fino al termine della stagione. Mentre continuano a girare le voci di un arrivo di Gian Piero Gasperini per la prossima stagione, il club granata, secondo il Tuttosport, si interroga se è il caso di continuare con il tecnico serbo. Mister X, com'è stato chiamato Miha dopo una serie di pareggi impressionanti, al momento non gode della totale fiducia dell'ambiente e hanno iniziato a criticare, non solo i risultati, ma anche il gioco, i tifosi, scatenati sul web (alcuni hanno espresso il loro malumore contro il tecnico nei commenti su Facebook, relativi agli articoli pubblicati da TorinoGranata, ndr).

Qualcuno rimpiange Giampiero Ventura, anche chi non l'aveva mai del tutto amato, perchè almeno qualche sprazzo di bel gioco si era visto. Appunto, il bel gioco. Dov'è finito? Perchè l'anno scorso il Torino di Mihajlovic piaceva tanto e anche le prime partite giocate quest'anno erano state belle e intense. Poi il vuoto. E' bastato l'infortunio di Belotti a far cadere il castello di sabbia. La squadra sembra svuotata, manca l'entusiasmo, questa è l'impressione. Gioca decentemente un tempo e poi si sfaldano le convinzioni.

Non è il caso di dare tutta la colpa a Miha perchè forse mancano dei giocatori importanti in rosa, come un centrocampista d'interdizione e anche un centravanti da affiancare a Belotti, per avere due punte vere in campo e non dei fantasisti.

Da Firenze piovono le critiche a Mihajlovic, in quanto rivedono gli stessi errori che ha fatto quando allenava la Fiorentina al Torino. I tifosi della Viola dicono che il tecnico serbo aveva svuotato la Fiesole per la sua mancanza di gioco. Come dire certi difetti non sono stati ancora superati in questa nuova esperienza in granata.

Si dice che saranno fondamentali le due partite contro Lazio e Napoli, ma il Toro con le grandi ha quasi sempre fatto bene, salvo poi fare una brusca frenata con le piccole e medie compagini. Se saranno ancora pareggi ci sarà da valutare se è il caso di continuare con Miha (anche se l'esonero di Montella, dopo l'x contro il Torino, non ha prodotto grandi miglioramenti, se consideriamo che il Milan di Gattuso ha permesso al Benevento di fare il suo primo punto in serie A), oppure di cambiare guida tecnica, a poche settimane dalla riapertura del mercato, dove sarà necessario, con o senza Miha, fare delle correzioni e non solo migliorare la panchina, ma anche aggiungere qualche titolare d'esperienza. Una situazione non facile da gestire, perchè Urbano Cairo non vuole più esonerare un allenatore in corso d'opera, se mai può non rinnovargli il contratto per il futuro. Ma se davvero vuole andare in Europa c'è il dubbio che una mossa sia necessaria, anche se dolorosa e non prevista.