Primavera, fine di un ciclo ma molti sono pronti per il grande salto

Millico e forse Singo promossi in prima Squadra, per diversi altri giocatori della rosa di Coppitelli cominceranno i prestiti in C e B
11.06.2019 06:00 di Federico Danesi   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Primavera, fine di un ciclo ma molti sono pronti per il grande salto

L'ultimo atto, anche quello più drammatico sportivamente parlando, ha messo la parola fine sulla stagione del Toro Primavera che chiude con una Supercoppa, la finale in Coppa Italia persa con la Fiorentina e la semifinale scudetto persa in maniera rocambolesca contro l'Atalanta. Tempo di bilanci ma anche di saluti per un gruppo che Federico Coppitelli e Massimo Bava hanno saputo allestire con tempo e pazienza. Diversi sono ai saluti, perché meritano altri palcoscenici e vetrine. Vincenzo Millico è già certo di essere aggregato in pianta stabile alla Prima Squadra, una promozione che si è guadagnato sul campo a suon di gol (28 in tutto in altrettante presenze) e prestazioni. Potrebbe essere così anche per Wilfried Singo, arrivato come scommessa nel mercato di gennaio: anche la semifinale con l'Atalanta ha mostrato tutto il suo potenziale e i suoi limiti, sui quali si può lavorare. Prenderanno invece la strada del prestito molti altri, perché il Toro non vuole disperdere il suo capitale: è il caso di Erick Ferigra, capitano e ultimo a mollare con l'Atalanta, Filippo Gilli, Nicolò De Angelis, Mouhamed Belkheir e Ben Kone che non a caso ha contratto sino al 2023. O ancora Nicolò Rauti che dalla prossima stagione camminerà senza il suo gemello Millico al fianco. E Coppitelli? Ha contratto sino al 2020, il suo lavoro ha pagato e al momento non ci sono elementi per pensare ad un arrivederci.