Presentate le nuove maglie. Particolarmente bella quella del portiere

Un evento a parte svelerà la terza divisa da gioco di questa stagione.
07.07.2018 17:11 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Presentate le nuove maglie. Particolarmente bella quella del portiere
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com

Alla presenza del direttore operativo Alberto Barile che ha introdotto la conferenza stampa presentata da Ilenia Arnolfo, giornalista e conduttrice di Torino Channel, sono state presentate le nuove maglie, All’evento erano presenti anche i top sponsor della società granata, Suzuki, Beretta e ovviamente Basic Net Kappa che realizza le divise del Torino, oltre al direttore generale Antonio Comi.
La prima maglia ha il classico colore granata e le scritte bianche, mentre la seconda è bianca con le scritte granata e quella del portiere ha un colore particolare, molto bello ed elegante, un nero-grigio antracite che ricorda molto la divisa che indossava Valerio Bacigalupo, l’indimenticato portiere del Grande Torino. Tutte e tre non hanno il classico colletto ma un profilo, la prima bianco e la seconda così come quella dell’estremo difensore di color granata. La terza maglia, invece, non è stata svelata perché lo sarà in un evento a parte. Sulle maglie, che avranno lo stesso prezzo di quello della scorsa stagione, sono presenti i loghi di tutti i top sponsor e sono stati inseriti elementi dorati a contornarli grazie a Beretta e Suzuki che hanno rinunciato ai loro colori per favorire l’eleganza delle divise di gioco di questa stagione.

Alberto Barile ha esordito ringraziando i presenti e gli sponsor e poi ha passato la parola al vice General Manager e General Manager Brand Solutions di Cairo Communication Andrea Ancora: "Voglio evidenziare un dato: il Torino è stato visibile per un milione di ore di programmazione televisiva negli ultimi anni. La Cairo Communication si occupa della parte commerciale di Torino FC ma anche de La7: tutti i partner si rinforzano l’uno con l’altro per quanto riguarda la visibilità".

Successivamente è intervenuto il presidente di Suzuki Italia Massimo Nalli che ha fatto anche un importante annuncio: “Comunico con grande piacere che abbiamo rinnovato per la sesta volta il rapporto di sponsorizzazione con il Torino. Suzuki a Torino è di casa. Per due motivi; la prima è il fatto che la sede centrale è ad Hamamatsu, la Torino giapponese perché ha dato i natali a tantissime case automobilistiche. Poi per passione: siamo torinesi da sempre. Infine il marketing: la Suzuki è nota per i suoi fuoristrada, ma vogliamo rafforzare l'ambito popolare, che il calcio rappresenta molto bene”.

A seguire il commendator Vittore Beretta: "E' per me sempre prestigioso essere qui a casa del Torino. Siamo fissi nel mondo granata da ormai 14 anni e questo è motivo di soddisfazione. Oltre alla presenza sulla prima maglia crediamo molto nel settore giovanile e nelle Academy: i mondo dei giovani è fondamentale e su quello bisogna lavorare. Con le Academy si è costruito un bacino di simpatia nei confronti del Toro di oltre 100.000 nuove persone tra ragazzi e famiglie”.

Ed infine Paolo Fulgenzi, responsabile sponsorizzazioni Basic Net, che ha parlato appunto delle nuove maglie: “Ogni anno quando si vede la maglia si pensa che sia migliore dell'anno scorso. Ma già dai primi commenti ho colto grande entusiasmo. Ci sono componenti stilistiche nuove e dal punto di vista della vestibilità sono ancora più leggere. Il disegno di questa maglia è frutto di un lavoro comune e per questo voglio ringraziare tutte le persone che hanno collaborato nella genesi di queste nuove maglie”. Fulgenzi ha poi aggiunto: “La maglia di quest’anno è un’ulteriore evoluzione del modello Kombat, quindi, è elastica, traspirante, e nuova  nella livrea. Abbiamo collaborato col Torino nella persona di Comi soprattutto per grafiche e stile.Le attività di ricerca e sviluppo ci hanno permesso di elaborare materiali idonei per rendere la maglia più leggera. I fili con cui sono realizzati il colletto e le maniche sono più elasticizzati. Tutti i componenti servono a migliorare l’elasticità e la comodità. Anche i loghi degli sponsor sono realizzati in materiali sempre più leggeri perché vogliamo che l’atleta debba sopportare meno peso possibile pertanto i tessuti sono appunto leggeri e soprattutto traspiranti”.