Partitella a ranghi misti e tattica. Maksimovic e Peres resteranno?

Continua il pressing di Napoli e Milan su Maksimovic e della Roma su Peres. Seduta intensa di allenamento questo pomeriggio con osservati speciali Avelar e Obi.
13.07.2015 18:49 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin per TorinoGranata.it
Partitella a ranghi misti e tattica. Maksimovic e Peres resteranno?
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Fra i tifosi presenti a Bormio e non, ma anche fra gli addetti ai lavori l’interrogativo è: gli “incedibili”, Maksimovic, Peres e Glik, sono tali, come da dichiarazioni del presidente Cairo che aveva detto che chi partiva per Bormio sarebbe rimasto, oppure c’è ancora il rischio, stante il mercato in corso, che a fronte di un’offerta irrinunciabile finiscano per dire addio al Toro? Per rispondere a questa domanda bisognerebbe avere la sfera di cristallo, ma si ha la sensazione che Glik difficilmente andrà via, mentre per quel che riguarda Maksimovic e Peres giurare che sicuramente resteranno è un po’ più difficile, per Nikola continua a esserci l’interessamento di Napoli e Milan e per Bruno quello, ormai di vecchia data, della Roma. Le offerte quindi per loro non mancano, però finora Cairo ha detto sempre no. Intanto mister Ventura e il suo staff sono alle prese con la valutazione dei nuovi arrivati, almeno quelli già presenti in Valtellina, Avelar e Obi, in attesa che si uniscano ai compagni anche Acquah, Baselli e Zappacosta. La valutazione dei centrocampisti è chiaramente funzionale per capire se la società dovrà intervenire ancora sul mercato alla ricerca di un altro mediano oppure se il reparto va bene così com’è.

 

L’attenzione però non è solo sul mercato, ma anche sul campo e l’allenamento pomeridiano è iniziato con un torello, ma ben presto è proseguito con esercizi di palleggio aereo e con pallone a terra in spazi ridotti, solo i portieri eseguivano un lavoro specifico a parte sotto la supervisione dei due preparatori Zinetti e Di Sarno. A seguire una partitella dieci contro dieci a campo ridotto con Ventura che ha spiegato ripetutamente i movimenti che devono essere effettuati soprattutto in fase difensiva e ha preteso che il ritmo fosse sostenuto. A parte si è allenato Jansson, reduce dall’operazione per risolvere la tendinopatia rotulea cronica al ginocchio sinistro che avrebbe potuto creare problemi allo svedese se non fosse stata risolta radicalmente. Dopo un po’ però Jansson si è unito ai compagni e ha disputato anche lui una parte della partitella, mentre non ha partecipato Padelli che ha lavorato con Di Sarno lasciando momentaneo spazio a Castellazzi e a Lys Gomis.
La prima impressione è che Avelar riesca a eseguire i movimenti con maggiore disinvoltura rispetto a Obi, che ha qualche difficoltà soprattutto quando Glik lo contrasta, ma questo non è significativo più di tanto perché dopo tre giorni di allenamenti a Torino e uno, oggi, a Bormio, non è possibile dare giudizi e non si vuole nemmeno.
La seconda parte della seduta di lavoro è stata tutta incentrata sulla tattica con continue spiegazioni da parte di Ventura e del suo vice Sullo. Finita la parte tattica tutti in palestra, l’allenamento è poi terminato alle 18,49.  

A breve sul sito ufficiale del Torino Fc sarà indicato il programma con gli orari degli allenamenti di domani.