Mazzarri: "Abbiamo sofferto e poi, da squadra importante, cominciato a giocare e vinto meritatamente"

31.03.2018 17:22 di Alex Bembi   vedi letture
Mazzarri: "Abbiamo sofferto e poi, da squadra importante, cominciato a giocare e vinto meritatamente"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Walter Mazzarri ai microfoni di Sky Sport: “Il primo tempo si è sofferto, poi da squadra importante quale siamo abbiamo giocato e vinto meritatamente. Avrei preferito fare un solo gol oggi e farne altri tre nella scorsa gara. Battute a parte, abbiamo lavorato tanto, abbiamo cambiato modulo e serviva tempo per capire meglio le cose. Non eravamo tranquilli per via della mancanza di risultati, anche oggi abbiamo fatto un primo tempo che non mi è piaciuto per nulla, senza mai giocare la palla. Poi abbiamo cambiato qualcosa nell’intervallo, ci siamo messi col trequartista e due punte, anche prima che entrasse Ljajic, con Baselli più avanzato. Abbiamo subito iniziato a giocare bene e a creare. Poi dopo il primo gol si è vista la squadra finalmente giocare a calcio, superare le paure che la attanagliavano. Anche in casa contro la Fiorentina avevamo fatto troppi errori tecnici che non ci stavano. Dal derby ci portavamo dietro queste insicurezze che si sono sbloccate oggi dopo il vantaggio. Nella ripresa siamo partiti subito forte, già li ho visto che si poteva reggere col nuovo assetto giocatori più offensivi. È importante però che tutti giochino bene e diano una mano alla squadra, come fatto oggi. Perché gli equilibri e la solidità sono fondamentali. Come trovare continuità? Continuare sulla strada iniziata durante questa sosta del campionato. Andare a giocarci gara per gara verificando che la strada è giusta. Ljajic? Quando non li fai giocare si rimpiangono, poi se giocano e si perde non si nota, si dice solo che Mazzarri ha sbagliato qualcosa. Così come i giovani che tutti vorrebbero in campo, ma vanno prima preparati. Abbiamo tanta qualità davanti, tutti insieme però se non corrono a mille e non fanno la fase difensiva, non possono coesistere. Ci vuol eun po' di tempo per capire con che assetto giocare per trovare i giusti equlibri”.