Martinez: “Nel calcio una volta va bene e un’altra male, speriamo con il Cesena”

15.01.2015 07:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin per TorinoGranata.it
Martinez: “Nel calcio una volta va bene e un’altra male, speriamo con il Cesena”
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

L’attaccante del Torino Josef Martinez ha parlato dopo la sconfitta in Coppa Italia con la Lazio. Queste le parole del giocatore granata:

 

Con il Milan sabato avevate giocato bene, ma ieri sera con la Lazio no. Che cosa vi è successo?

“Che cosa posso dire di quello che è mancato … del primo tempo non si può parlare. Nel secondo tempo abbiamo iniziato meglio, ma poi l’espulsione di Padelli sicuramente ha cambiato tutto. Dobbiamo continuare e preparare la partita di campionato con il Cesena”.

 

Avevate troppa paura della Lazio nel primo tempo oppure è successa qualche cosa che vi ha impedito di giocare?

“Che posso dire, il calcio è così una volta va bene e un’altra va male. Siamo una squadra che gioca per vincere, ma nel primo tempo è successo quello che si è visto, speriamo che la prossima partita sia migliore”.

 

La classifica in campionato rispecchia i valori in campo e la differenza che c’è fra voi e la Lazio?

“La Lazio arrivava da tre-quattro partite dove aveva sempre conquistato punti e fatto belle prestazioni, quindi complimenti a loro che hanno giocato meglio di noi.  Dobbiamo pensare al campionato”.

 

Come si è trovato a fare coppia in attacco con Maxi Lopez?

“Secondo me Maxi Lopez ha fatto una grande prestazione, con tanta voglia di fare al meglio. Speriamo che giorno dopo giorno possa darci sempre più una mano e che tutto giri bene per lui e per noi”.

 

Lei è l’unico giocatore che ha segnato in tutte le competizioni disputate dal Torino. Una piccola soddisfazione personale?

“Per me è importante crescere giorno dopo giorno, ho tante cose ancora da imparare. La Coppa Italia era un sogno per me e per la società, peccato, ma dobbiamo continuare”.

 

Siete stati condizionati dalla contestazione dei tifosi nei confronti del presidente Cairo?

“Non posso parlare di questo, non è di mia competenza. Il mio lavoro è stare in campo e dare il massimo”.