Lovato è già da Juric: sfida a Sazonov per fare il vice-Buongiorno

31.01.2024 09:00 di Emanuele Pastorella   vedi letture
Lovato è già da Juric: sfida a Sazonov per fare il vice-Buongiorno
TUTTOmercatoWEB.com

A Salerno esultano per la sua cessione, a Torino Ivan Juric non vede l’ora di riabbracciarlo: l’operazione Matteo Lovato ha fatto esultare un po’ tutti. Perché in Campania festeggiano per l’addio del difensore, che evidentemente non si è fatto amare dal popolo salernitano. “Sia Lovato Gesù Cristo” si legge sotto ai post delle notizie di mercato della Salernitana, mentre il giocatore ha già cominciato a muovere i suoi primi passi sotto la Mole.

Si è presentato al centro di Medicina dello Sport a metà pomeriggio, intorno alle 17.30, per sottoporsi alle visite mediche di rito per poi procedere alle firme sul contratto. Il ragazzo è atteso già oggi al Filadelfia per il primo allenamento agli ordini di Juric, con il quale ha già condiviso l’esperienza ai tempi dell’Hellas Verona. L’obiettivo di Lovato è essere abile e arruolabile per domenica, anche perché per uno scherzo del destino si troverà di fronte proprio i suoi ex compagni della Salernitana di Pippo Inzaghi, ultima in classifica e prima candidata alla retrocessione in serie B. Il centrale lancerà la sfida a Saba Sazonov, al momento il candidato principale per sostituire l’infortunato (e squalificato) Alessandro Buongiorno, mentre Koffi Djidji può tornare a fare il braccetto di destra. In ogni caso Lovato arriva per sostituire David Zima, quindi una seconda linea, il quale è finito allo Slavia Praga.

In ogni caso, Capitan Futuro avrà tutto il tempo per recuperare con calma dalla lussazione alla spalla destra che lo costringerà allo stop. La buona notizia è che non dovrà sottoporsi ad intervento chirurgico, quindi lo stop si aggira intorno alle quattro settimane. E la prima passerà senza rimpianti, dal momento che per la Salernitana sarebbe stato squalificato causa somma di ammonizione. Per rivederlo se ne riparlerà tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo, il rientro di Buongiorno oscilla tra la sfida contro la Roma del 26 febbraio e quella contro la Fiorentina del 2 marzo. O, al più tardi, per il 10 marzo a Napoli: vedendo il calendario, sarà il periodo più delicato e complicato per i granata. Ma c'è tempo per pensarci.