Live – Gli sponsor di maglia e Belotti: "Abbiamo preparato la gara di ritorno con il Debreceni come se all'andata fosse finita 0 a 0"

30.07.2019 10:29 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Andrea Belotti
TUTTOmercatoWEB.com
Andrea Belotti
© foto di www.imagephotoagency.it

Gli sponsor presenti sulla maglia, Joma, Sukuki, Beretta, Edilizia Acrobatica, e il capitano del Torino Andrea Belotti in conferenza stampa fra poco.

COMI Porto i saluti del presidente e vi ringrazio per la presenza. Ringrazio anche gli sponsor Joma, Sukuki, Beretta, Edilizia Acrobatica. Spero che Edilizia Acrobatica porti al "Gallo" fortuna.per le sue rovesciate.
BELOTTI Volevo dire che sono onorato di essere qui in rappresentanza anche dei miei compagni di squadra. Sappiamo quanto sia importante per il mondo del calcio anche l'aspetto commerciale. Gli avversari sappiano che avranno di fronte un a squadra molto consolidata. Con il Debreceni sarà una partita molto difficile e il mister l'ha preparata molto meglio di quella del'andata perché il calcio ha dimostrato che anche un tre a zero può essere risultato. Stiamo facendo passare nella nostra testa come se all'andata fosse finita zero a zero.Raggiungere l'Europa per me è un sogno  e per questo mi sono ridotto le vacanze per arrivare a questo più pronto possibile.
BELOTTI SU ZAZA Sta facendo bene, l'anno scorso doveva abituarsi di nuovo al nostro campionato. Anche in allenamento sta facendo bene, come tutti. Sentiamo molto l'importanza di passare il turno.
BELOTTI SULLA NAZIONALE Il Torino può portare tanto in Azzurro. Ho sempre pensato che per raggiungere la Nazionale bisogna afre bene con il club. La Nazionale è qualche cosa di unico e a fine stagione abbiamo la possibilità di giocarci l'Europeo e per noi ha anche più valore poiché non abbiamo partecipato al Mondale. L'Itala merita e deve stare in ogni Europeo e in ogni Mondiale.
BELOTTI SULLA FASCIA DA CAPITANO E SUL CALENDARIO.La fascia per me è un orgoglio portarla perché è il simbolo della fiducia e del rispetto che portano i miei compagni a me. E' un valore unano per me. Mi responsabilizza averla sia in campo sia in occasioni come questa perché rappresento i compagni, come se fossi il loro simbolo. Anche da piccolo mi è capitato di indossare la scia di capitano, ma non aveva il peso e l'importanza di adesso. Sul calendario dico che bisogna incontrare tutte le squadre prima o dopo conta poco. Bisogna sempre essere molto preparati anche perché se andremo ai girono d'Europa League giocheremo molte partite e ci sarà bisogno di tutte. Le squadre si consolidano sempre più e si deve affrontare ogni partita come se fosse una finale.
BELOTTI SULLA POSSIBILITA' DI DIMOSTRARE IL SUO VALORE Mi hanno fatto piacere le parole di Mazzarri, ma è sempre il campo che dice quanto un giocatore vale. Se farò bene in campo allora sarò un giocatore di livello europeo.Nelle sfide europee bisogna essere sempre perfetti ed è per questo che ho come punto di riferimento Ševčenko, che è stato un grandissimo campione.
BELOTTI SUL MERCATO Del mercato parlatene con il presidente. Io volevo l'Europa e avevo detto che avrei rinunciato a parte delle vacanze pur di andarci e così ho fatto. Adesso sono concentrato su questo. Ho un contratto lungo e penso solo a giocare e a fare bene e ad essere un esempio per i compagni in quanto capitano.
COMI SU BELOTTI Già da ragazzino correva e lo posso garantire perché ero il responsabile del settore giovanile e quando lo affrontavamo era difficile contrastarlo.
BELOTTI SUL CORRERE E LE SUE CARATTERISTICHE Fin da bambino correvo palla al piede ed ero terribile, mia madre doveva nascondere il pallone per impedirmelo.La fascia da capitano non ha cambiato il mio modo di essere in campo e la voglio che ho di giocare a pallone, mi ha responsabilizzato questo sì perché devo essere un esempio anche per i compagni.

Belotti dopo le foto di rito con gli sponsor ha lasciato la sala della conferenza.

FORNARA (Cairo Communication) E' un onore per me rappresentare il Torino. Il connubio con Suzuki ha portato bene a entrambi. Beretta ha un fortissimo legame che lo lega al Torino e al nostro presidente.Edilizia Acrobatica è un nuovo sponsor e hanno una storia bellissima inventandosi una nuova attività.
NALLI (Suzuki) Quando fummo scelti dal Torino Fc nel 2013 vendevamo meno della metà delle auto di oggi. La conoscenza del marchio e il rispetto dei valori ci accomuna con il Torino e adesso speriamo che anche grazie all'Europa League i successi reciproci crescano.Anche quest'anno ci sarà una vettura Toro Edition. Verso la primavera ci saranno auto nuove, ma per il momento non svelo nulla.
VITTORE BERETTA (Beretta) Il Torino oltre a soddisfare sempre si più il mio cuore il Torino riesce a far crescere i numeri commerciali. Da quando Cairo ha preso il Torino c'è stata un'escalation continua e anche la serie B ci ha fatto bene e ci ha permesso di crescere. Il Torino oggi è una società compatta e tra le più solide. La squadra è arrivata al livello della società. Io sono un patito del settore giovanile che nel 2005 era scomparso e oggi grazie a Comi e Benedetti, che hanno ripiantato le pianatine, sappiamo a che livello è tornato. Belotti ha detto che assomiglia Ševčenko, ma io che qui oggi sono il più vecchio dico che assomiglia ad Alfredo Di Stefano.Modificheremo il marchio che passerà dal rosso al granata dalla prossima stagione sulla maglia bianca.
MARRAS (Edilizia Acrobatica) Sono emozionata e felice di essere qui e ringrazio tutti. Sono nata a Torino e sono cresciuta con i granata e nel 1976 giocavo con i pupazzetti di Pulici, Graziani e Claudio Sala Il nostro gruppo ha in comune con il Torino di essere giovane e di essere capaci di affrontare i momenti duri ispirandoci anche al passato e siamo contenti di poter affiancare una squadra così importante.Noi ci occupiamo di ristrutturare senza ponteggi condomini, monumenti ed edifici. Lo facciamo grazie alle doppie funi.L'azienda come il Torino si sta espandendo in Europa abbiamo iniziato dalla Francia, ma non ci fermeremo.

La conferenza è terminata