L’incastro perfetto: Ventura Ct, Mihajlovic al Torino e Garcia al Milan

Manca l’ufficializzazione che dovrebbe arrivare a giorni, ma se Ventura lascia il Torino Cairo ha già individuato in Mihajlovic il sostituto, anche se restano sullo sfondo Giampaolo, Gasperini e Pioli
19.05.2016 13:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin per Torinogranata.it
L’incastro perfetto: Ventura Ct, Mihajlovic al Torino e Garcia al Milan
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Dopo cinque anni le strade del Torino e di Ventura stanno per separarsi consensualmente, Cairo lascia andare l’allenatore a guidare la Nazionale e prende Mihajlovic, che si libera dal Milan con reciproca soddisfazione delle parti, visto che era stato esonerato, e sulla panchina dei rossoneri può arrivare Garcia a sua volta mandato via anzitempo dalla Roma. Il domino lascia tutti soddisfatti perché i tre club si liberano dei precedenti allenatori che si accasano altrove e nessuno ci rimette soldi, anche la Federazione Italiana Giuoco Calcio fa un affare perché Conte, prossimo allenatore del Chelsea, aveva un ingaggio molto superiore a quello che sarà offerto a Ventura.

Tutti contenti? Si vedrà, il campo lo dirà. Sicuramente la maggior parte dei tifosi del Toro vede nel cambio da Ventura a Mihajlovic un avvicendamento positivo perché il carattere del serbo è perfetto per la gente granata che vuole un mister molto grintoso e con la mentalità vincente. Anche il modo di far giocare la squadra di Mihajlovic incontra l’approvazione dei tifosi del Toro perché non è rigido nel voler utilizzare un unico modulo, predilige il 4-3-3, ma non disdegna il 4-4-2 o anche la variante 4-3-1-2, ha il coraggio di lanciare i giovani e sa motivarli e spronarli facendo loro superare le “paure” da responsabilità, lo fece con Romagnoli alla Sampdoria e con Donnarumma al Milan. Non per niente è soprannominato il “Sergente”. Le sue squadre non puntano tutto sul possesso palla attendendo di stanare l’avversario per poi ripartire, prediligono invece le verticalizzazioni andando ad aggredire l’avversario.

Tutto perfetto? Sì, però mancano ancora le firme sui contratti e il conseguente deposito perché tutto si avveri. La strada sembra tracciata e non dovrebbero esserci sorprese, a meno di clamorosi intoppi dopo i vari colloqui. La situazione si dovrebbe sbloccare tra la fine di questa settimana e la prossima, per primo dovrebbe essere annunciato il nome del nuovo commissario tecnico della Nazionale e a seguire quello del nuovo mister Torino, per quel che riguarda Garcia e il Milan ci sono minori certezze, ma questa è una storia che ai tifosi del Toro poco importa, è la prima parte a interessare e molto. Sullo sfondo restano Giampaolo, Gasperini e Pioli, se non dovesse essere trovata l’intesa fra Cairo e Mihajlovic.