Le pagelle di Torino-Udinese: Belotti che fa 100 e Bonazzoli illudono, ma è ancora sconfitta. La difesa un disastro. Meïté che errore

12.12.2020 20:43 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Dall'inviata al Grande Torino Elena Rossin
La delusione di Belotti
TUTTOmercatoWEB.com
La delusione di Belotti
© foto di www.imagephotoagency.it

Sirigu: 5 Continua il suo moment no e l’uscire dal campo sorridendo non gli ha fatto onore, magari era per rabbia però non era comunque il caso. Senza problemi ha raccolto la palla su deviazione della sua difesa quando Pussetto ha cercato Deulofeu (5’). Il tiro al volo di de Paul non gli ha creato problemi poiché è finito alto (7’). Sul cross di de Paul per Zeegelaar ha ricevuto palla da quest’ultimo che aveva fatto la torre (17’). Walace ha recuperato palla con un intervento al limite della regolarità lanciando Deulofeu che ha servito Pussetto, che si trovava tra le linee, e l’argentino a tu per tu con lui lo ha trafitto portando in vantaggio l’Udinese (24’). Su pressione di Pussetto ha rischiato di perdere  palla (40’). Prontamente è uscito quando de Paul ha cercato di servire Pussetto andato alle spalle dei sui difensori (45’+2’). Bonifazi ha innescato Pereyra che dal limite, con dormita della difesa, ha scaricato in area su de Paul che ha segnato, di piatto destro, lasciandolo immobile (54’). Nestorovski servito in area da Pereyra lo ha trafitto (69’). Il tiro, da posizione defilata, di sinistro di Lasagna non lo ha impensierito perché è finito fuori (90’).

Lyanco: 5 Ha patito più del dovuto gli avversari. Sull’imbucata di de Paul ha liberato leggendo bene la situazione (2’). Colpevole come i compagni di reparto in occasione del gol di Pereyra (54’). Ha provato il tiro da una quarantina di metri non sorprendendo per nulla Musso (58’). Ha intercettato la palla che Pussetto aveva dato a de Paul (80’).

Nkoulou: 5 Forse ill meno peggio tra i difensori, ma viene sostituito nell'intervallo. Di testa ha deviato il tiro di de Paul (7’). D’esperienza ha ritardato l’intervento di Pussetto, che quando ha ricevuto palla da Deulofeu non ha più trovato lo spazio per il tiro (23’). Ma poi non ha marcato Pussetto in occasione del gol  (24’). (Dal ‘46 Izzo: 5,5 Non ha sfruttato fino in fondo l’occasione che ha avuto. Anche lui non ha fatto il suo in occasione del gol di Pereyra (54’). Nel finale si è spinto anche lui in attacco alla ricerca del gol).

Rodriguez: 5,5 L’aver sfiorato il gol del pareggio non cancella un primo tempo sottotono e la dormita sul secondo gol dell’Udinese. Ha liberato l’area dopo che Zeegelaar aveva messo in mezzo per Pussetto, ma la palla è stata arpionata da de Paul (7’). Condivide con i compagni la dormita sul gol di Pereyra (54’). Ha colpito la traversa, con Musso battuto, su punizione con un tiro a giro sul secondo palo (85’).

Singo: 5 La brutta copia del giocatore che si era visto fin qui. Una serata no.

Meïté: 4 E’ imperdonabile perdere certi palloni. Si è fatto soffiare il pallone da Walace in occasione del gol di Pussetto (24’). (Dal ‘46 Lukic: 6 Ha fatto il suo).

Rincon: 5,5 Prima del fischio iniziale ha dato indicazioni ai compagni della difesa. Come al solito si è sbattuto, ma non sempre è stato preciso.   

Linetty: 5 Evanescente. Cercato in profondità si è fatto trovare in fuorigioco (5’). 

Vojvoda: 5 Costretto ad agire a sinistra non si è trovato a suo agio. Ha tentato l’incursione in area, per la verità non semplice, ed è stato fermato dai difensori friulani (23’). Ha provato a servire Lynetty, ma Musso è stato lesto a intercettare la palla (45’). Un suo cross ha messo un po’ d’apprensione agli avversari che dopo qualche rimpallo hanno liberato (49’). (Dal ‘63 Gojak: 5,5 Non ha cambiato gli equilibri).    

Zaza: 4,5 Avulso dal gioco. Ha fatto arrabbiare Giampaolo quando ha fatto l’ennesimo retropassaggio (15’). Innescato da Belotti ha tirato, ma la palla è stata sporcata da Bonifazi e Musso l’ha fatta sua senza problemi (26’). (Dal ‘46 Bonazzoli: 7 Un assist e un gol. Prima di arrivare al tiro è stato chiuso dalla difesa (63’). Ha recuperato palla sottraendola a Samir e servito Belotti (67’). Becao ha sbagliato il rinvio e lui prendendo il tempo a Samir ha segnato (68’)).

Belotti: 7 Se il Torino ha avuto un sussulto lo deve a lui, peccato che da solo o quasi non possa risolvere i problemi dle Torino. Buono il suggerimento per Zaza (26’). La sua punizione, per un fallo che gli aveva fatto Walace, calciata dal limite con tiro a giro non è scesa abbastanza e ha sorvolato la traversa (36’). Servito da Bonazzoli a porta vuota non ha sprecato la ghiotta occasione segnando (67’). Pussetto gli ha soffiato la palla (80’). Stryger Larsen lo ha fermato in area e lui ha protestato chiedendo il rigore per fallo di mano (90’+2’).

Marco Giampaolo: 5 Non sono bastati i cambi a dare la scossa ai suoi che dopo aver recuperato due gol di svantaggio si sono fatti superare. La partita doveva essere vinta e invece è arrivata la settima sconfitta corredata dall’ottava rimonta su undici partite. Ha scelto ancora di continuare con il 3-5-2 che diventava un 5-3-2 in fase di non possesso palla e in difesa ha optato per Lyanco, Nkoulou e Rodriguez, mentre sulle fasce ha dirottato Vojvoda, che torna dopo più di un mese, a sinistra in modo da poter continuare ad utilizzare Singo a destra e mantenendo in mezzo Meïté, Rincon e Linetty. In attacco ha schierato Zaza con Belotti e rinunciato, almeno all’inizio, a Lukic, che prima di essere fermato dal Covid aveva fatto bene da trequartista ed era entrato nel finale della scorsa gara con la Juventus. I suoi non sono scesi in campo sereni e fin dall’inizio sono apparsi in difficoltà nel manovrare quando avevano palla e hanno lasciato l’Udinese libera di gestire il gioco con la possibilità di ripartire in velocità e di passare meritatamente in vantaggio. Che non fosse contento di quanto fatto dalla squadra lo hanno dimostrato i tre cambi durante, uno per reparto, durate l’intervallo con gli ingressi di Izzo, Lukic e Bonazzoli per Nkoulou, Meïté e Zaza passando alla difesa a quattro. La scossa che voleva dare non è però arrivata infatti l’Udinese ha raddoppiato con de Paul con una dormita collettiva della difesa e Sirigu che sul tiro è rimasto immobile (54’). Il primo tiro nello specchio, decisamente velleitario, dei suoi è arrivato al minuto 58. Poi i gol di Belotti e Bonazzoli hanno illuso che i suoi avessero cambiato passo, ma la rete di Nestorovski ha annullato tutto, anche se fino all’ultimo i suoi hanno provato a pareggiare.   

UDINESE: Musso: 6; Bonifazi: 6; Nuytinck: 6 (dal ‘43 Becao: 6); Samir: 5; Stryger Larsen: 6; de Paul: 7,5; Walace: 7 (dal ‘61 Mandragora : 6)  ; Pereyra: 7,5 (dall’ 82’ Makengo: n.g.); Zeegelaar: 6,5; Pussetto: 7,5 (dall’ 82’ Lasagna: n.g.); Deulofeu: 7 (dal ‘61 Nestorovski : 7).
Luca Gotti: 6,5.

Arbitro Davide Massa: 5,5 Ha gestito la gara anche nel finale concitato, ma forse le proteste di Belotti per il fallo nel recupero un motivo lo avevano. Ha rimproverato senza ammonirlo, dandogli un perentorio avvertimento, a voce molta alta dicendogli di tenere le mani giù quando Zeegelaar ha atterrato, con fallo da dietro, Singo a centrocampo (21’). Coadiuvato dal Var, che ha giudicato non falloso l’intervento di Walace in recupero palla su Meïté, ha convalidato il gol di Pussetto (24’). Corrette le ammonizioni a Pereyra e a Lynaco che è andato a dirne quattro in faccia all’avversario per aver ricevuto una manata sul petto (37’), anche quella a Vojvoda che ha trattenuto Becao (51’), a Musso (76’) e Becao (81’) per perdita di tempo (76’) e a Lukic per proteste (89’). Né lui né il Var hanno giudicato falloso intervento di Stryger Larsen su Belotti in area (90’+2’).