Le pagelle di Torino-Spezia: male quasi tutti, ma Sanabria e Vojvoda tra i peggiori. Si salvano Vanja e Buongiorno

15.01.2023 18:04 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Dall'inviata al Grande Torino Olimpico Elena Rossin
Antonio Sanabria
TUTTOmercatoWEB.com
Antonio Sanabria
© foto di www.imagephotoagency.it

Milinkovic-Savic: 6 Non ha fatto errori, salvo un’uscita non impeccabile sulla traversa di Gyasi e ha intuito il lato del tiro del rigore di Nzola, anche se non ci è arrivato. Ha bloccato in due tempi il tiro-coss di Holm sul filtrante di Agudelo, che aveva rubato palla a Ricci (24’). Il tiro da dentro l’area in contro balzo di Reca è finito sul braccio tenuto un po’ largo da Djidji (27’). E’ stato ammonto perché protestava per il rigore (27’). Ha intuito il mancino, dagli undici metri, di Nzola, ma non ci è arrivato (29’). Sull’angolo battuto da Bourabia, Caldara ha prolungato senza riuscire a confezionare né un tiro né un passaggio e la palla è finita sul fondo (33’). Agudelo, dopo aver dribblato due avversari, ha tentato la conclusione dal limite, ma la difesa ha allontanato e poi sulla ribattuta dello stesso Agudelo lui è uscito è gli ha chiuso lo spazio (34’). Nzola al limite dell’area ha protetto il pallone e ha scaricato per Bourabia che ha tentato la conclusione facendo però finire la sfera su Agudelo (37’). Ha bloccato la conclusione di Holm sulla palla allargata da Agudelo che aveva ricevuto lo scarico da Nzola (44’). Senza problemi ha fatto suo il tiro fiacco di Ampadu (57’). Ha anticipato Nzola sul lancio di Ampadu (62’). Nzola serve in area di rigore Gyasi con il mancino, servito in area da Nzola, ha colpito la traversa e sulla ribattuta Agudelo ha calciato alto (67’). Sul traversone basso di Raca, Gyasi in spaccata non ci è arrivato (70’). Su palla in profondità di Holm, Nzola gli ha tirato addosso (72’). Amian di testa ha dato a Nzola che con il mancino ha mandato sull’esterno della sua rete (80’).

Djidji: 5 Ha sulla coscienza il rigore che è valso la vittoria dello Spezia, per il resto non ha fatto una grande partita. Sul tiro da dentro l’area di conto balzo di Reca aveva il braccio un po’ largo e l’arbitro non ha avuto dubbi a fischiare il rigore per lo Spezia e ad ammonirlo (27’). Ha perso il rimpallo con Agudelo (34’). Sull’angolo battuto da Rodriguez di testa ha tentato la conclusione, ma Dragowski l’ha parata (90’+3’).

Schuurs: 5,5 Non la sua migliore partita, ma una tantum ci può stare. Ha recuperato il pallone lanciato troppo corto Agudelo per Nzola (17’). Ha messo in mezzo al campo la palla sulla quale si è avventato Singo (19’). Non è rientrato nella ripresa anche a causa di una botta presa. (Dal ‘46 Rodriguez: 5,5 Ha faticato anche lui. Ha recapitato un angolo a Djidji (90’+3’)).

Buongiorno: 6 Un tempo a sinistra e uno in mezzo e se l’è cavata senza patire gi avversari in fase difensiva, anche se un po’ di più in fase di spinta poteva fare. Di testa ha colpito la palla calciata dall’angolo da Vlasic, ma non ha inquadrato lo specchio della porta (7’).

Singo: 5 Ha fatto ben poco e Reca ha così avuto vita facile. Si è avventato sulla palla messa in mezzo al campo da Schuurs e da distanza siderale velleitariamente ha provato la conclusione tirando senza sufficiente potenza e la palla è arrivata a Dragowski (19’). Ha verticalizzato per Sanabria (45’). In area ha tentato due volte la conclusine e la seconda è stata respinta da Ampadu (47’). (Dall’ 82’ Seck: n.g.).

Lukic: 5 Ha vagato per  il campo. Non è stato preciso e Gyasi si è impossessato della palla (2’). Dopo l’intervallo non è rientrato per un problema muscolare accadutogli alla fine del primo tempo. (Dal ‘46 Linetty: 5,5 Un po’ meglio del compagno, ma può e deve fare di più. Bourabia lo ha anticipato in velocità (64’). E arrivato sul lancio di Agudelo per Nzola  bloccando Amian (65’)).

Ricci: 5,5 Non ha fatto le geometrie che si solito sa fare. In scivolata ha recuperato la palla che Gyasi aveva preso dopo l’errore di Lukic (2’). Agudelo gli ha rubato palla (24’). Ha dato un buon pallone a Sanabria (40). Ha crossato per Karamoh (79’).

Vojvoda: 4,5 Ha patito oltremodo Holm. Ha calciato dalla bandierina indirizzando verso Sanabria (6’). Ha servito per vie centrali Vlasic (12’). Ha eluso la marcatura ed è avanzato e ho crossato per Sanabria (24’). Il suo cross basso è stato allontanato da Bourabia (42’). Ha verticalizzato per Vlasic (43’).  Su calcio di punizione ha preferito dare a Miranchuk anziché calciare in porta (52’). Ha anticipato Agudelo mandando in angolo (55’).

Miranchuk: 5 Non basta abbassarsi per cercare palla se poi non la si gioca con profitto. Dragowski ha bloccato a terra il suo tiro, dal limite, a incrociare (50’). Ha mandato in curva la punizione battuta da Vojvoda (52’). (Dal ‘68 Radonjic: 5,5 Qualche spunto, ma nulla più: troppo poco per uno che oltretutto a San Siro è stato sempre in panchina. Interessante il traversone per Vlasic (71’)).

Vlasic: 5,5 Ha illuminato un po’ poco, forse era un po’ in debito di ossigeno. Ha raggiunto il fondo e crossato, ma Nikolau ha messo in angolo (6’). Dalla bandierina ha calciato in mezzo dove di testa ci è arrivato Buongiorno (7’). Servito da Vojvoda ha tentato di entrare in area, ma Aman lo ha fermato (12’). Ha fermato irregolarmente Gyasi che si era involato (13’). Amian ha fermato la sua percussione (38’). Sulla verticalizzazione di Vojvoda, ha crossato ottenendo un calcio d’angolo, ma l’arbitro ha fermato tutto per un fuorigioco (43’). Si è catapultato sulla palla messa in mezzo da Sanabria e l’ha spinta in rete, ma l’arbitro ha annullato per fuorigioco di Sanabria (45’). Ha combinato con Sanabria e concluso da dentro l’area con il mancino, ma Dragowski  in tuffo ha respinto (46’). Reca lo ha anticipato sul traversone di Radonjic (71’).

Sanabria: 4 Si è fatto quasi sempre anticipare e mai si è reso pericoloso tirando in porta. Sull’angolo battuto da Vojvoda Nikolau lo ha anticipato mandando sul fondo (6’). Caldara lo ha anticipato sul lancio lunghissimo di Vanja (22’). Dragowski, in presa alta, lo ha anticipato sul cross di Vojvoda (25’). Si è fatto anticipare da Nikolaou  (36’). Ha perso il duello con Caldara sulla palla datagli da Ricci (40’). Sulla verticalizzazione di Singo, ha eluso la difesa avversaria e messo in mezzo per Vlasic che ha segnato, ma l’arbitro ha annullato per la sua posizione di fuorigioco (45’). (Dal ‘68 Karamoh: 5 Non ha sfruttato l’occasione concessagli. Caldara in scivolata ha intercettato il suo cross dal fondo (75’). Sul cross di Ricci ha staccato bene, ma poi non ha inquadrato la porta (79’)).

Ivan Juric: 5,5 Alla vigilia temeva questa partita e così è stato. La mancanza di alternative e una squadra incompleta non gli hanno permesso di sopperire.
Anche se è la quarta partita in dodici giorni ha messo in campo la formazione più esperta e forte possibile, tenuto conto anche delle assenze in particolare di Lazaro e Pellegri, oltre a quelle di Aina e Ilkhan e dei cambi. In porta Milinkovic-Savic. Linea difensiva formata da Djidji, Schuurs e Buongiorno. Sulle fasce Singo e Vojvoda con in mezzo al campo Lukic e Ricci. A supporto della punta Sanabria i trequartisti  Miranchuk e Vlasic.
I suoi hanno provato a gestire il gioco, ma lo Spezia, ben posizionato in campo sotto la linea della palla ha chiuso gli spazi facilitato da un ritmo tendenzialmente blando ed è ripartito quando ne aveva l’occasione sfruttando i movimenti di Nzola e Agudelo. Il giro palla e il possesso sono stati troppo sterili e non è bastato che Miranchiuk si abbassasse a prendere la sfera perché poi il pallone non arrivava mai a Sanabria. Singo e Vojvoda hanno spinto poco e Vlasic Le occasioni migliori le ha avute lo Spezia con Holm (24’ e 44’). Poi Djidji con il braccio largo ha portato al rigore per gli ospiti e sul finire del primo tempo per fuorigioco di Sanabria è stato annullato il gol di Vlasic (45’).
Nell’intervallo deve aver fatto una bella lavata di capo ai suoi che sono rientrati in campo con grande determinazione, che però è durata ben poco e ben presto sono tornati all’andazzo del primo tempo.     

SPEZIA: Dragowski: 6; Amian: 6; Caldara: 6; Nikolaou: 6,5; Holm: 7 (dall’ 77’ Ferrer: n.g.); Ampadu: 6,5; Bourabia: 6,5 (dall’ 77’ Ekdal: n.g.); Agudelo: 6,5 (dall’ 82’ Zurkowski: n.g.); Reca: 6,5; Gyasi: 6 (dal ‘92 Moutinho: n.g.; Nzola: 7.
Luca Gotti: 6,5.

Arbitro Davide Ghersini: 5,5 Molto sicuro nel prendere le decisioni chiave, ma sul fallo di Caldara poteva starci il rosso. Non ha avuto dubbi ad assegnare il rigore allo Spazia e ad ammonire Djidji che aveva il braccio un po’ largo sul tiro da dentro l’area di Reca e ha mostrato i giallo anche a Vanja che protestava per il penalty (27’). Ha annullato il gol a Vlasic per il fuorigioco di Sanabria (45’). Ha ammonito: Caldara per un fallo al limite dell’area su Sanabria (51’), Bourabia che dopo una cavalcata ha atterrato in area Buongiorno (61’), Ricci per aver steso Holm (76’), Karamoh e Nikolaou: il granata era stato spinto dallo spezzino e si era inalberato (90’+6’).