Le pagelle di Torino-Salernitana: Linetty e Pellegri vicini al gol. Vlasic poche idee e mai determinante. Zapata ben blindato, ma spuntato come Sanabria. Masina positivo e ha pure provato a segnare

04.02.2024 15:50 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Dall'inviata al Grande Torino Olimpico Elena Rossin
Karol Linetty
TUTTOmercatoWEB.com
Karol Linetty
© foto di www.imagephotoagency.it

Milinkovic-Savic: 6 Attento nell’unica occasione in cui è stato veramente impegnato. Candreva ha provato a servire Bradaric in area, ma la palla è risultata troppo lunga terminando fra le sue braccia (26’). Ha servito Ricci al limite della propria area ed è arrivato in  pressione Tchaouna che per poco non ha rubato palla (30’). Candreva ha appoggiato per Basic che col mancino, da una ventina di meri, ha calciato altissimo (47’). Basic su calcio di punizione ha toccato corto per Candreva che si è portato la sfera sul destro e ha cerca la porta senza trovarla (50’). Zanoli e Dia non sono riusciti a chiudere il triangolo (76’). Da dentro l’area Dia in girata Dia col destro ha concluso e lui intervenendo ha evitato i subire gol (81’).

Tameze: 6 Poco impegnato in fase difensiva spesso si è quindi anche spinto in avanti per impostare. (Dal ‘65 Djidji: 6 Ha fatto il suo. In contropiede Kastanos ha servito Candreva nello spazio, che è apparso in debito di ossigeno, ma si è allargato e ha guadagnato un calcio d'angolo con un cross rasoterra che lui ha spedito fuori (79’)).

Sazonov: 5,5 Alla seconda partita da titolare, dopo quella con il Verona dove però per un infortunio aveva dovuto lasciare il campo dopo una mezz’ora. ha perso qualche pallone di troppo sbagliando anche qualche appoggio abbastanza facile. Tchaouna punta lo ha puntato, ma non è riuscito a saltarlo (2’). Un doppio rimpallo sfortunato, ma è riuscito, pur ricevendo una pallonata in faccia, comunque a fermare in qualche modo Tchaouna regalando però la rimessa laterale alla Salernitana (34’). (Dall’ 80’ Lovato: n.g. Anche lui al debutto in granata. Su sviluppo da calcio d’angolo di testa non ha trova lo specchio della porta (90’+6’)).

Rodriguez: 6 Un po’ meno di Tameze, ma anche lui ha spinto. Come al solito attento in fase difensiva le poche volte che ha dovuto cimentarsi. Ha chiesto il cambio per un problema muscolare (41’). (Dal ‘43 Masina: 6 Al suo debutto con la maglia del Torino. A parte una palla persa ha vinto alcuni duelli e è andato alla conclusione mancando si poco la porta. E’ intervenuto con decisione su Kastanos, però poi in ripartenza ha perso palla (45’). Basic è uscito palla al piede dalla propria area e ha cercato Candreva e lui senza essere pressato di testa l’ha messa in fallo laterale, avrebbe potuto provare almeno ad addomesticare il pallone (53’). Ha messo sul secondo palo dove c’era Ricci (58’). Dalla distanza col sinistro ha provato di prima intenzione a concludere mandando si poco oltre il palo con Ochoa che comunque era sulla traiettoria (65’). Ha conquisto un calcio d’angolo (90’+2’)).

Bellanova: 6 Di cross ne ha fatti e ha creato difficoltà agli avversari nel contenerlo, ma non sempre i compagni hanno raccolto i suoi suggerimenti e qualche volta non è stato precisissimo. Ha ricevuto in area da Vlasic, ha controllato e ha concluso, ma il suo tiro col destro è stato deviato in angolo dalla difesa avversaria (4’). Ha crossato perso Zapata (29’). Bradaric lo ha chiuso in rimessa laterale (38’). Sambia gli ha tenuto nell'uno contro uno non lasciandolo crossare (83’).

Ricci: 5,5 Ha recuperato palloni e si è anche proposto, ma non sempre è riuscito ad essere determinante. Ha crossato, ma la Salernitana ha messo la palla in fallo laterale (16’). Su calcio di punizione ha subito verticalizzato per Zapata, ma il compagno era in fuorigioco (22’). Vanja lo ha servito al limite della propria area ed è arrivato in  pressione Tchaouna che per poco non ha rubato palla (30’). Ha crossato, ma la sfera è stata mandata in angolo dalla Salernitana (32’). Ha sbagliato l’apertura per Bellanova e Bradaric ha capito tutto e ha recuperato la palla (40’). Vlasic lo ha liberato con una finta e lui è entrato in area e ha crossato rasoterra verso il secondo palo per Zapata, Pierozzi ha respinto (44’). Ha messo la palla in mezzo, ma nessun compagno è riuscito ad arrivarci (45’+3’). Sulla palla di Masina, ha colpito di testa, ma ha trovato solo l'esterno della rete (58’). Ha vito il suo destro dal limite respinto dagli avversari (79’). (Dall’ 80’ Ilic: n.g. Ha ricevuto da claio d’angolo e ha crossato   perfettamente al centro per Pellegri (90’+2’)).

Linetty: 6 Anche lui ha recuperato palloni ed è andato molto vicino al gol. Ha stoppato e calciato al volo dal limite con Ochoa che si e dovuto distendere per togliere dalla propria destra la palla dall'angolino basso (67’). In area ha ricevuto da Zapata e sulla corsa sulla corsa Bradaric ha messo in angolo il suo tiro (90’+4’)..

Lazaro: 5 Da lui ci si aspetta decisamente di più: sul fondo non lo si è mai visto e di buoni cross non ne ha quasi fatti. Sulla sponda di Zapata, da dentro l’area ha calciato di prima intenzione, ma la palla è stata respinta dagli avversari (10’).  In velocità è entrato in area a ha crossato rasoterra, ma nessun compagno ha raccolto l’invito (29’).  

Vlasic: 5 Largo a destra a formare il tridente con Sababria e Zapata ha avuto poche idee e non è mai riuscito ad essere determinante. Ha servito in area Bellanova (4’). Si è fatto trovare in fuorigioco (24’). Pasalidis lo ha trascinato a terra nella propria metà campo (36’). Con una finta ha liberato Ricci (44’). Ha crossato troppo alto per Sanabria e Zapata (52’). (Dal ‘65 Pellegri: 6 Anche lui è andato vicino al gol. Su cross perfetto di Ilic si è smarcato e in torsione di testa ha sfiorato il secondo palo (90’+2’)).

Sanabria: 5 Ha patito le marcature degli avversari, ma ha anche faticato molto quando ha avuto la palla non riuscendo mai a tirare in porta.Al centro dell’attacco con Vlasic a destra e Zapata a sinistra. Di testa ha colpito sul primo palo, ma Boateng ha chiuso deviando in angolo (57’). E’ quasi venuto alle mani con Basic dopo un acceso battibecco (76’).

Zapata: 5,5  Posizionato a sinistra nel tridente con Sanabria in mezzo e Vlasic a destra. Ha ottato con gli avversari però poci tiri e mai in porta. Ha fatto sponda per Lazaro (10’). Servito con un lancio lungo, Boateng ha svettato e ha liberato la propria area (14’). E’ entrato in area, ha sterzato e calciato, ma Boateng ancora ha chiuso questa volta con una spaccata (20’). Sul calcio di punizione di Ricci che ha subito verticalizzato era in fuorigioco (22’). Sul cross di Bellanova ha fatto fallo in attacco spingendo Pierozzi (29’). Ricci con un cross rasoterra ha provato a servirlo sul secondo palo, ma Pierozzi ha respinto (44’). Col destro ha crossato verso il secondo palo, ma non c’era nessun compagno (54’). In area ha difeso palla e servito Linetty (90’+4’). Su sviluppo da calcio d’angolo di testa non ha inquadrato la porta (90’+4’).

Ivan Juric: 5,5 Serviva una vittoria per raggiungere la Fiorentina, ma è arrivato solo un pareggio senza gol contro la Salernitana che è la squadra che in Serie A subito più gol. Per segnare però serve chi inventi il passaggio decisivo e chi la butti dentro.
La formazione fondamentalmente l’ha stilata in base a scelte tecniche con i nuovi, Lovato, Masina, Okereke e Passador, arrivati da pochissimi giorni, tutti in panchina ad eccezione di Kabic. Infortunati Buongiorno e Schuurs e con Gemello non convocato per un attacco febbrile. In porta Milinkovic-Savic. Linea difensiva formata da Tameze e non Djidji, Sazonov e Rodriguez. Sulla fascia destra Bellanova e su quella sinistra Lazaro, ancora preferito a Vojvoda. In mezzo al campo Ricci e Linetty con Ilic in panchina. In attacco Vlasic, Sanabria e Zapata.
I suoi da subito sono andati in attacco con la Salernitana costretta nella propria metà campo a difendersi e hanno manovrato per cercare di aprire varchi per andare al tiro senza però riuscire a impegnare Ochoa. Tanto possesso palla, con ritmi però alquanto bassi, della sua squadra, ma nessuno è riuscito ad inventarsi una giocata determinante.
Nella ripresa i ritmi si sono un pochino alzati e la Salernitana ha preso un po’ di coraggio e ha provato, andandoci vicino, anche a segnare. Con l’uscita di Pasalidis la Salernitana, che era già in emergenza difensiva, ha dovuto abbassare Bradaric sulla linea di Pellegrino e Pierozzi. I suoi hanno continuato a ricercare il gol però non sono riusciti nell’intento anche se con Linetty, Pellegri e Masina ci sono andati vicini.

SALERNITANA: Ochoa: 6,5; Pierozzi: 6,5; Pasalidis: 6 (dal ‘73 Sambia: 6); Boateng: 6,5 (dal ‘61 Pellegrino: 6); Bradaric: 6; Zanoli: 5,5; Basic: 5,5; Maggiore: 5,5; Kastanos: 6 (dall’ 86’ Vignato: n.g.); Candreva: 6; Tchaouna: 5,5 (dal ‘61 Dia: 6).
Filippo Inzaghi: 6.

Arbitro Daniele Chiffi: 5,5 Ha spezzettato il gioco dovendo intervenire su parecchi falli, anche se non particolarmente gravi forse se nel primo tempo avesse tirato fuori qualche cartellino in più avrebbe tenuto gli animi più sotto controllo. Ha ammonito: Sazonov per aver atterrato Tchaouna con un fallo da dietro (26’) Su una trattenuta vistosa di Pierozzi ai danni di Zapata ha fischiato il fallo, ma non ha estratto il cartellino giallo (45’+2’). Ha mostrato il giallo a Pierozzi per proteste (66’). E’ dovuto intervenire per evitare che Sanabria e Basic venissero alle mani dopo un acceso battibecco (76’), però non ha estratto alcun cartellino. Ha ammonito: Inzaghi per proteste per un presunto tocco di mano di Bellanova in area (82’); Linetty per aver fermato scorrettamente una ripartenza di Dia (90’). Ha richiamato a sé Pierozzi e Zapata dopo uno scontro tra i due sulla linea di fondo e alla fine i due si sono scambiati il cinque e il gioco è potuto riprendere (86’).