Le pagelle di Bologna-Torino: papera di Milinkovic-Savic e eurogol di Mandragora. Male Verdi e Rodriguez

21.04.2021 23:21 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Rolando Mandragora
TUTTOmercatoWEB.com
Rolando Mandragora
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Milinkovic-Savic: 4,5 Colpevole sul gol di Barrow. Il sinistro di Orsolini non lo ha impegnato poiché è finito un po’ alto (17’). La conclusione dal limite dell’area di Barrow, non imprendibile, gli è passata sotto le gambe (25’). Servito da Orsolini, Barrow questa volta non lo ha impensierito poiché il suo tiro è stato indirizzato decisamente fuori dallo specchio della porta (34’). Il destro di Sansone da fuori area, dopo la respinta della difesa sulla punizione di Orsolini, non gli ha creato problemi essendo finito sopra la traversa (37’). Poli, su imbeccata di Barrow, ha perso il momento buono per tirare e la difesa è intervenuta, ma il felsineo era in fuorigioco (49’). Svanberg, imbeccato dal tocco a rimorchio di Skov Olsen, dal limite non lo ha impensierito: tiro potente, ma palla altissima (90’+3’).

Izzo: 6 Ha chiuso gli spazi, ma il Bologna non si è reso pericoloso più di tanto.

Nkoulou: 6,5 Preciso negli interventi. Di testa ha deviato la conclusione di piatto, verso il secondo palo, di Barrow (23’). Con un intervento preciso sulla palla ha mandato in angolo un traversone basso di Orsolini (76’).

Bremer: 5,5 Non ha commesso particolari errori difensivi se non farsi trovare fuori posizione in occasione del gol di Barow (25’) e ha anche cercato di essere propositivo, ma è stato un po’ meno brillante del solito.

Singo: 6 Un po’ con il freno a mano tirato all’inizio è divenuto un po’ più dinamico con il passare dei minuti, poi però è calato alla distanza. Dopo un’interessante discesa ha calibrato bene il cross verso il primo palo, ma Soumaoro ha allontanato (42’). Ha ben indirizzato la palla servendo Verdi in mezzo all’area (43’). Mbaye duellando con lui lo ha portato sul fondo e poi la palla è uscita, ma c’era angolo per il Torino non rilevato (69’).

Rincon 5,5 Lotta, ma dopo che la sua squadra è andata in svantaggio avrebbe dovuto essere più incisivo. (Dal ‘72 Lukic: 5,5 Non ha fatto più o meglio di Rincon).

Mandragora: 7 Gran gol, ma per il resto ha dato meno geometrie al Torino rispetto alle precedenti partite. Sansone gli ha rubato palla e ha guadagnato una rimessa laterale (32’). Ha pressato Baldursson mettendolo in difficoltà (40’). Su una respinta corta di Schouten ha caricato il destro e di contro balzo da fuori area ha infilato la palla nel sette dove Skorupski non sarebbe mai potuto arrivare (58’). Vicino al raddoppio, peccato che al momento del tiro ha affrettato la conclusione e ha chiuso un po’ il sinistro (61’). Decisamente non ben calibrato il suo sinistro da fuori area che è finito altissimo (78’).

Verdi: 5 Ha provato ad essere propositivo, ma è stato più fumo che arrosto e ha commesso parecchi errori. Dijk lo ha fermato quando ha provato ad entrare in area (5’). Poli lo ha disturbato al momento del tiro che è stato poi murato da Soumaoro, bella la sua sgroppata che lo ha portato in area  (11’). Il suo controllo a seguire è stato bloccato da Baldursson che gli ha fatto fallo (15’). Preciso il suo passaggio per Belotti (24’). A metà campo ha perso la palla in occasione del gol di Barrow (25’). Un felsineo gli avrà anche ristretto  lo spazio di passaggio della palla, ma il suo tiro da dentro l’area da ottima posizione poteva essere fatto decisamente meglio (43’). (Dal ‘65 Baselli: 6 Ha fatto il suo, ma nulla di più. Ha preso il tempo a Danilo che lo ha poi travolto in scivolata (81’). La punizione quasi dal limite è stata intercettata di faccia da De Silvestri (90’)).

Rodriguez: 5 Si è visto poco e niente. Ha calciato male la punizione dai venticinque metri e la palla è andata abbastanza alta sopra la traversa (3’). (Dal ‘65 Ansaldi: 6 Decisamente più dinamico di Rodriguez).  

Zaza: 6,5 E’ partito un po’ in sordina e poi ha fatto a sportellate e ha dialogato con Belotti, peccato che gli sia stata negata la gioia del gol. In torsione è arrivato di testa sul calcio d’angolo battuto da Verdi, ma l’impatto con la palla non è stato dei migliori e la palla è terminata a lato del palo (16’). Interessante la sua sponda per Vedi (24’). Skorupski gli ha negato il gol: visto il suo taglio Belotti lo ha servito e lui ha calciato a botta sicura a tu per tu con il portiere che è volato a impedirgli di infilare in rete la palla (50’). Ha sorpreso Skorupski su un rinvio e ha servito Mandragora (61’).

Belotti: 6 Non ha segnato, ma è stato comunque prezioso per la sua solita generosità. La sua progressione per vie centrali è stata fermata fallosamente da Poli (2’). Solo davanti a Skorupski gli ha calciato la palla addosso (24’). Con un gioco di gambe ha aggirato Baldursson che gli ha fatto fallo (45’+1). Dopo una progressione ha visto il taglio di Zaza e lo ha servito (50’). (Dal ‘72 Sanabria: 6 Non ha avuto palloni utili da sfruttare per la zampata vincente).  

Davide Nicola: 6 I suoi forse erano un po’ scarichi dopo la prestazione vittoriosa con la Roma infatti in avvio sono stati lenti e poco propositivi e hanno accusato un po’ il gol di Barrow. Nell’intervallo deve avergli dato la carica e infatti si è vista una squadra a tratti più incisiva. Qualche cambio rispetto alla gara con la Roma, anche dettato dalle tre partite in nove giorni. Confermata la difesa con Izzo, Nkoulou e Bremer, sulle fasce, invece, Singo e Rodriguez con Vojvoda e Ansaldi in panchina e in mezzo maglia da titolare per Rincon e conferme per Madragora e Verdi. In attacco Zaza al fianco di Belotti con Sanabria pronto a subentrare. Rodriguez non ha ripagato la fiducia che gli ha accordato.

BOLOGNA: Skorupski: 6; Mbaye: 5,5; Danilo:6 ; Soumaoro: 6; Dijks: 5,5 (dal ‘55 De Silvestri: 6); Dominguez: n.g. (dall’ 8’ Baldursson: 5 (dal ‘55 Svanberg: 5,5)); Poli: 5,5 (dal ‘55 Schouten: 6); Orsolini: 6; Soriano: 6,5; Sansone: 5,5 (dall’ 83’ Skov Olsen: n.g.); Barrow: 7.
Sinisa Mihajlovic: 5,5.

Arbitro Valerio Marini: 5,5 Non ha sempre convinto nelle decisioni che ha preso, ma nel finale ha saputo tenere in pugno la partita quando le squadre erano un po’ nervosette. Corretta la punizione per il Torino per lo strattonamento di Poli a Belotti (2’). Inevitabile l’ammonizione a Nkoulou per il fallo su Barrow (18’). Nessuna sanzione per Sansone: ha giudicato involontario il pestone sul piede destro a Izzo (20’). Il Torino ha protestato per il fallo su Belotti di Baldursson che lui non ha ammonito (45’+1’). Ha mostrato giustamente a Rincon il cartellino giallo per il fallo su Sansone (45’+2’). Non ha concesso il rigore per un tocco di mano in area di Soumaoro e il Var, dopo aver analizzato l’episodio, ha confermato la decisione forse considerando il tocco fortuito vista la posizione ravvicinata (48’). Ha ammonito Mbaye per un fallo su Belotti (53’). Né lui né gli assistenti hanno rilevato un angolo per il Torino a seguito di un duello fra Singo e Mbaye (69’). Ha ammonito giustamente Danilo per aver travolto in scivolata Ansaldi che gli aveva preso il tempo (81’) e anche Cacicia, secondo di Nicola, per qualche parola di troppo (85’).