L'ultimo "miracolo" a Napoli non salvò il Toro dalla retrocessione

28.02.2020 06:45 di M. V.   Vedi letture
© foto di Giacomo Morini
L'ultimo "miracolo" a Napoli non salvò il Toro dalla retrocessione

Il 17 maggio del 2009 il Torino del terzo allenatore stagionale Giancarlo Camolese (nel frattempo erano erano saltate le panchine di Gianni De Biasi e Walter Novellino) si presenta a Napoli con il difficile compito di superare i partenopei per provare a continuare a coltivare sogni di salvezza, in un'annata partita con propositi ben differenti. Non erano gli azzurri di oggi, ma tant'è. Eppure, i padroni di casa, già fuori da tutti i giochi, non hanno lasciato la partita al Torino, provandoci spesso e passando in vantaggio con Pià (che poi sarà granata) nel finale di primo tempo. Nella ripresa Camolese inserisce Stellone, e complice anche un calo del Napoli, il Toro rimonta la gara con i gol di Rolando Bianchi ed Alessandro Rosina, conquistando tre punti insperati. Sarà solo un'illusione, nella gara dopo contro il Genoa arriverà un ko che risulterà fatale per la classifica.

NAPOLI-TORINO 1-2 (1-0)
Marcatori: pt 41' Pià; st 6' Bianchi, 27' Rosina.
Napoli: Navarro, Santacroce, Cannavaro, Contini, Mannini, Hamsik, Bogliacino, Datolo, Grava, Denis, Pià (15' st Russotto). Allenatore: Donadoni.
Torino: Sereni, Franceschini, Pratali (3' st Ogbonna), Pisano, Colombo, Abate (21' st Diana), Dzemaili, Barone, Rubin (1' st Stellone), Rosina, Bianchi. Allenatore: Camolese.
Arbitro: Damato di Barletta.