L'addio a Torreira quasi certo, adesso sei giorni per trovare il sostituto

30.09.2020 06:04 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
L'addio a Torreira quasi certo, adesso sei giorni per trovare il sostituto

Quanto poteva essere fondamentale Lucas Torreira per il Toro? Secondo i dogmi di Marco Giampaolo molto, ma bisogna fare i conti con le cifre che girano sul mercato e quanto vuole spendere il Toro. Diciamo che l'Arsenal lo vuole vendere in toto e non mandarlo in prestito, quindi su queste basi difficilmente ci sarebbe stato l'accordo con il Torino. Ora il giocatore, stando alle ultime notizie della sera, sarebbe in procinto di accasarsi all'Atletico di Madrid, dove già si troverebbe il suo agente. Ma tutto può ancora succedere.

Peccato che il Toro abbia perso Lucas Biglia, che si è, in un certo senso, stufato di attendere le incertezze granata, e si è accasato ad una squadra turca, dal nome quasi impronunciabile, Fatih Karagümrük. Poteva essere il giocatore giusto a poco prezzo, anche se l'età non giocava a suo favore, 34 anni, ma, considerando che era svincolato, poteva essere un buon affare. Ma, a furia di cercare l'impossibile, senza volere spendere certe cifre, sono sfuggite occasioni importanti, come Jack Bonaventura e anche Antonio Candreva, tutti giocatori utili a centrocampo.

Ora il nome che potrebbe far sognare è quello di Radja Nainggolan, ma a certe cifre sarà difficile che il Toro ottenga le grazie del Ninja. Perchè se vuoi i giocatori buoni, quelli che fanno fare il salto di qualità, spendere è doveroso, perchè nessuno regala nulla ed è giusto guardare a giocatori di maggiore spessore rispetto a nomi più fragili. Almeno se si vuole fare qualcosa in grande e non vivacchiare a centro classifica.

In attesa di capire se si giocherà o meno contro il Genoa, bisogna attendere sei giorni alla conclusione del mercato, che avverrà lunedì 5 ottobre alle ore 20. Chissà se arriverà il colpo a sorpresa in stile Simone Verdi. Forse Joao Pedro? Si vedrà, certo che il cagliaritano sarebbe il colpo giusto per riportare un po' di entusiasmo all'ambiente.