Juventus-Torino 1-0. Al Toro non riesce l'impresa

25.10.2008 22:16 di Marina Beccuti   vedi letture
Juventus-Torino 1-0. Al Toro non riesce l'impresa
TUTTOmercatoWEB.com

La Juve si aggiudica il derby, grazie al gol segnato da Amauri a inizio ripresa. Il Torino non ha demeritato sotto il piano del gioco, ma ancora una volta non è stato lucido sotto porta e De Biasi forse avrebbe dovuto mettere un centrocampista fresco e non una terza punta come Ventola. Calderoni ha salvato nel primo tempo, ma è stato indeciso sul tiro vincente di Amauri. Il Toro non smuove la classifica e rimane fermo a 5 punti.

Il Toro non riesce proprio a metterla dentro, ci prova Amoruso, niente da fare.

Ultimi cambi per Juve e Torino, esce Amauri, entra Iaquinta, fuori Rosina per Ventola, ma i tifosi granata fischiano questo cambio.

I bianconeri appaiono più stanchi e il Toro cerca di buttarsi in avanti con più coraggio.

La Juve ha inserito Giovinco, che si è fatto subito ammonire. De Biasi sostituisce Bianchi con Amoruso.

De Biasi torna al 4-3-3, toglie Rubin e mette Abbruscato a fianco di Rosina e Bianchi.

Amauri non perdonace al 3' del st porta in vantaggio la Juventus.

La prima frazione di gioco si è chiusa a reti bianche, poche le azioni d'attacco, ma Calderoni è stato più impegnato di Manninger.

Nonostante si giochi in casa della Juve, si sentono solo i tifosi granata.

Da segnalare un paio di grandi interventi che non fanno rimpiangere Sereni.

Nedved rientra nonostante il ginocchio sanguinante, il ceco è davvero indomito, sembra fatto di plastica.

Barone ammonito, partita davvero dura.

Uscita sbagliata di Manninger, ma Bianchi sbaglia il pallonetto, Toro vicino al gol.

Fallo duro di Diana su Nedved, costretto ad uscire momentaneamente.

Partita decisa e un po' nervosa, soprattuto da parte dei bianconeri fallosi in alcune circostanza, infatti Sissko viene ammonito al 18'. Nessuna vera azione da rete si è vista fino al 20', poi Marchionni scalda le mani a Calderoni che si supera nell'occasione.

Il derby è partito.

Splendida la curva granata, che non sembra affatto in "trasferta". Gianni De Biasi teso in panchina.

Tutto pronto all'Olimpico di Torino per il 179° derby della Mole. De Biasi ha scelto il 4-4-2 con Rosina dal primo minuto. Amoruso in panchina pronto a subentrare nella ripresa. Bianchi dal primo minuto come punta avanzata.

Nella Juventus formazione com'era nella previsione, attacco formato da Del Piero e Amauri, Legrottaglie ha stretto i denti e ci sarà.

Arbitrerà il fiorentino Rocchi, direttore di gara del derby della scorsa stagione, quando convalidò un gol di Trezeguet viziato da un probabile fuori gioco ma, a regolamento, poteva essere confermato.

Marcatori: st 3' Amauri

Ammoniti: Sissoko, Giovinco (J); Barone, Di Loreto, Zanetti (T)

JUVENTUS (4-4-2): Manninger; Grygera (st 1' Mellberg), Legrottaglie, Chiellini, Molinaro; Marchionni, Sissoko, Nedved, De Ceglie (st 17' Giovinco); Del Piero, Amauri ( Iaquinta). A disp. Chimenti, Knezevic, Ekdal, Salihamidzic, Iaquinta. All. Ranieri

TORINO (4-4-1-1): Calderoni; Diana, Di Loreto, Natali, Pisano; Abate, Zanetti, Barone, Rubin (Abbruscato); Rosina (Ventola), Bianchi (Amoruso). A disp. Fontana, Colombo, Ogbonna, Dzemaili, Saumel. All. De Biasi.

Arbitro: Rocchi di Firenze.