Juric atteso in città: in programma sopralluogo al Fila e summit con Vagnati

01.06.2021 09:30 di Emanuele Pastorella   vedi letture
Juric atteso in città: in programma sopralluogo al Fila e summit con Vagnati
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Per le vacanze si può aspettare, Ivan Juric vuole subito immergersi nella sua nuova realtà. E, dopo la visita negli uffici milanesi del presidente Urbano Cairo per la firma sul contratto triennale a due milioni di euro a stagione, ora è pronto a muovere i primi passi nel vero mondo Toro. Da Milano a Torino, da corso Magenta a via Filadelfia: il nuovo tecnico granata cerca di ambientarsi immediatamente nei luoghi tra un mese esatto diventeranno casa sua. Il contratto partirà ufficialmente dal primo luglio, Juric anticiperà i tempi di un mese per il suo battesimo torinese. 

Il croato è atteso sotto la Mole già nella giornata di oggi, con un tour organizzato tra i luoghi del Toro. In primis il Filadelfia, dove dirigerà gli allenamenti e proverà a costruire una squadra competitiva, poi lo stadio Olimpico Grande Torino, già vissuto tante volte da avversario e dove non ha mai battuto il Toro in quattro precedenti tra Genoa ed Hellas Verona. Infine, è prevista una visita alla sede di via Arcivescovado, così da conoscere anche il centro città. Sarà seguito passo a passo dal direttore sportivo Davide Vagnati, in modo da buttare giù con ancor più precisione le linee guida del calciomercato da intraprendere e che farà “da Cicerone” tra i luoghi simbolo del Toro. 

Poi Juric si godrà qualche settimana di vacanza in patria, in Croazia, ma sempre con il cellulare acceso e a disposizione: di lavoro da fare ce n’è e sarà tanto, la rosa è da costruire quasi da zero. Cominciano a trapelare i primi nomi di obiettivi di mercato, con i fedelissimi Federico Dimarco, tornato all’Inter dopo l’anno di prestito all’Hellas Verona, e Koray Gunter, centrale classe 1994, che seguirebbero volentieri Juric nella sua nuova avventura torinese. 

Di certo l’allenatore spera di aver già qualche volto nuovo per il raduno, fissato intorno al 6 di luglio: sarà il suo primo giorno di lavoro sul campo al Filadelfia, la classica sgambata al rientro delle vacanze. Una settimana circa di test atletici, poi i lavori forzati in Val Gardena, a Santa Cristina, per circa 15 giorni di ritiro. A fine mese, l’amichevole che venne rinviata l’anno scorso per Covid: i granata saranno di scena in Francia, a Rennes, per sfidare il club di Ligue. E poi sarà già tempo di gare ufficiali, con l’esordio in coppa Italia fissato per il week-end di Ferragosto.