In Ligue 1, Premier e Liga si giocherebbe, e il rinvio creerebbe un precedente

29.09.2020 11:10 di M. V.   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
In Ligue 1, Premier e Liga si giocherebbe, e il rinvio creerebbe un precedente

La gara di sabato contro il Genoa rimane a forte rischio, ma ad oggi, visto che il Genoa non ha ancora richiesto, per il momento, il rinvio della partita, non è semplice capire quale decisione possa prendere, in autonomia, la Lega, dal momento che non esiste, per il campionato italiano diversamente da quanto accade negli altri maggiori campionati europei, una norma che regoli esattamente la questione, come indicato dalla Gazzetta dello Sport. L'unica nota certa, è che la squadra scenderà in campo senza i calciatori positivi al Covid, come capitato al Milan in occasione della sfida contro il Crotone, in cui Ibrahimovic non è stato convocato.

In Premier League, il numero minimo legale è di 14 giocatori, compresi quelli in lista Under, nella Liga il limite è di 13 giocatori, ed il rinvio, durante l'anno, potrà essere richiesto una sola volta, poi scatterà lo 0-3 a tavolino. In Bundesliga la responsabilità è rimessa ai Land, mentre in Ligue 1 il limite è di dieci giocatori positivi. Se questa partita rientrasse in uno qualsiasi di questi campionati, a parte la Bundesliga dove, come abbiamo visto, la scelta non ricade sulla Lega locale, sabato si giocherebbe regolarmente. Fifa e Uefa lasciano alla rispettive federazioni una certa autonomia sulla scelta in situazione di emergenza, ma in Italia, come indicato anche da Repubblica, non è stato regolamentato nulla in merito ad un numero tanto elevato di contagi.

C'è però un altro fattore da considerare: la Lega probabilmente non può applicare alcun regolamento che porti al rinvio della partita, a meno che la società granata non decida di venire incontro a quella rossoblu (nell'ambito dei buoni rapporti tra i club, è facile che questo avvenga in caso di richiesta), ma il Comitato Tecnico Scienfitico potrebbe considerare il fattore di rischio e di fatto pretenderne lo spostamento. Purtuttavia, se ciò avvenisse, non si può ignorare che la mancata disputa della gara creerebbe un precedente pericoloso in un campionato che scarseggia di possibili turni infrasettimanali aggiuntivi, con la possibilità di non potersi, questa volta, chiudere regolarmente. Insomma, una scelta non semplice e tantomeno scontata, che in ogni caso potrebbe avere ripercussioni sulla regolarità del campionato.