Il Toro come Lorenzo Sonego? No, lui è molto meglio

26.11.2023 07:00 di Federico Danesi   vedi letture
Il Toro come Lorenzo Sonego? No, lui è molto meglio
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Che differenza c'è tra il Toro e un cuore Toro come Lorenzo Sonego? Si chiama intensità, quella che nella sua carriera al tennista torinese e torinista non è mai mancata. Chiuderà la stagione come numero 47 al mondo 3 con 29 vittorie (e altrettante sconfitte) nel 2023. Ma chiuderà anche con una finale di Coppa Davis, conquistata certo perché Sinner è un fenomeno ma anche4 perché lui ha saputo fare la differenza nei due doppi.

"Davvero speciale essere parte di questa squadra e giocare per l'Italia. Ho cercato di mettere tanta energia in campo, e di lasciare tutto quello che avevo. E' bello avere in squadra Jannik come giocatore e ancora di più come persona, perché mette tranquillità nel team. Poi ha affrontato partite di altissimo livello, può alzare il livello di tutti noi", ha detto dopo aver battuto la Serbia. La sua forza è nella consapevolezza di non essere al livello dei grandi ma di lottare come ui grandi, costo quel che costi. Quello che il Toro non sempre si ricorda di fare. Eppure, basterebbe pensare a lui per darsi una sveglia.