Il Torino in alto mare: punti interrogativi su portiere, difensore centrale, terzino destro e non solo

17.08.2020 12:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Sirigu e Aina
TUTTOmercatoWEB.com
Sirigu e Aina
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

A due giorni dal ritorno a lavorare sul campo il nuovo allenatore Giampaolo si ritrova con un solo giocatore dei sette che ha richiesto e con tante situazioni in sospeso relative a giocatori che vogliono andare via, ma che non sono stati ancora ceduti. La situazione più sconcertante di tutte è quella relativa alla difesa, il reparto che nello scorso campionato ha fatto registrare le maggiori difficoltà con i 68 gol subiti nonostante le 44 parate decisive di Sirigu più le 2 di Rosati nell’ultima gara. Ebbene a parte l’arrivo di Rodriguez e il rinnovo di Ansaldi e il quasi certo di Ujkani restano i punti interrogativi su Sirigu, Izzo, Nkoulou, Lyanco, Djidji e De Silvestri, tutti in uscita più e vogliosi di andarsene tranne De Silvestri per il quale non c’è ancora il rinnovo e pare improbabile che ci sarà. In più Aina non è dichiarato incedibile, ma essendo costato 10 milioni di euro non può andare via, anche se ha reso al di sotto delle aspettative, per una cifra bassa che vorrebbe dire minusvalenza.

Per l’impianto di gioco di Giampaolo, il 4-3-1-2, in difesa servono due terzini e due centrali e ovviamente un portiere che sia affidabile. A oggi le uniche certezze sono il terzo portiere Rosati, Bremer come centrale, il terzino sinistro Rodriguez, Ansaldi che può agire da terzino sia a destra sia a sinistra, ma che dovrebbe essere un’alternativa ai titolari e il giovane Singo terzino destro che può essere utilizzato anche da centrale. Per carità Sirigu ha un contratto fino al 2022, il rinnovo di Ujkani è da considerarsi cosa praticamente fatta, Izzo è legato al Torino fino al 2024, Nkoulou al 2021, Djidji al 2023, Lyanco al 2024 e Aina al 2023, quindi, in teoria i giocatori non mancano, però è assurdo che non ci siano ancora certezze per la difesa dopo le imbarcate di gol subite nello scorso campionato e mister Giampaolo rischia di iniziare la preparazione dovendo far apprendere il passaggio da tre a quattro con più difensori che pensano principalmente al mercato.

Non mancano certo i giocatori accostati al Torino, ma di giocatori accostati o trattati senza che siano stati presi qualsiasi allenatore non sa che farsene. Otretutto anche per gli altri reparti il Torino non è a posto. Infatti, Giampaolo ha chiesto anche un regista, una mezzala e una punta, ma visto che sta ancora aspettando un portiere, un terzino destro e un difensore centrale chissà cosa penserà ripensando alle parole di Cairo quando è stato annunciato il suo ingaggio: “Dovremo essere veloci a supportare il nuovo tecnico in tutto e per tutto”. E mancano due giorni al primo allenamento della nuova stagione.