Il Torino è alle prese con le prime fatiche a Bormio in attesa di Meïté e Bremer

Mazzarri lavora sul 3-5-1-1. Belotti in gol nella partitella.
09.07.2018 11:47 di Elena Rossin  articolo letto 4541 volte
Fonte: Dall'inviata a Bormio Elena Rossin
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Il Torino è alle prese con le prime fatiche a Bormio in attesa di Meïté e Bremer

Mentre tengono banco le notizie di mercato con l’arrivo a Torino per le visite mediche di Meïté e Bremer, che potrebbero raggiungere i nuovi compagni già in serata o al più tardi domani mattina, i giocatori hanno iniziato a lavorare duro a Bormio sia per quel che riguarda la parte atletica sia per quella tattica. E’ proprio la tattica che ha bisogno degli uomini giusti per far si che Mazzarri possa insegnare a tutti movimenti e strategie di gioco. Con l’arrivo di Bremer la difesa sarà quasi al completo tenendo conto dell’assenza di Lyanco che sta procedendo con il recupero dall’intervento chirurgico al piede. Mancherebbe un altro titolare per completare al meglio il quadro, ma il sempre verde Moretti sopperisce con la consueta affidabilità. Il centrocampo con Meïté si arricchisce di un elemento che potrà essere funzionale ai desiderata di Mazzarri in attesa che arrivi anche un esterno sinistro di spessore. Ovviamente a Bormio non sono presenti i giocatori reduci dal Mondiale Ansaldi, Ljajic, Niang e Obi e Bareca che è già arrivato nel Principato di Monaco. In attacco sicuramente ci saranno delle cessioni, anche perché Mazzarri vuole solo quattro giocatori di ruolo e di conseguenza è difficile che arriveranno volti nuovi se prima il reparto non verrà sfoltito.   

Bormio ha accolto il Torino e i tifosi con la consueta grande cordialità e mettendo a disposizione strutture ancora migliorate dal punto di vista del confort. Il campo è in ottime condizioni e gli spazi adiacenti, dopo che nella scorsa stagione era già stata costruita la tribuna coperta, sono ancora più belli a iniziare dalla sala stampa dedicata, all’hospitality vip, e anche le zone di ricreazione come il bar. Nel piazzale adiacente al campo d’allenamento sono presenti anche il Granata Store. Nel Granata Store sono già in vendita le nuove maglie e il nuovo pallone, le maglie - in esclusiva al Granata Store - possono essere personalizzate immediatamente grazie agli appositi macchinari utili a farlo.. Come ogni hanno è presente anche la “Pesca” di beneficenza.

In un contesto molto confortevole il Torino questa mattina ha iniziato a lavorare sotto uno splendido sole e alla presenza di una cinquantina di tifosi. Sulla recinzione del campo lo striscione “Forza Loris”, messo dagli amici del gruppo The Wan per sostenere lo sfortunato tifoso colpito nei giorni scorsi da un problema cardiaco che sta lottando per tornare in perfetta salute. Con la corsa e lo stretching sono iniziate le fatiche dei giocatori granata in altura. Mazzarri e il suo staff hanno diviso il gruppo in due così i giocatori si sono alternati in campo e in palestra, com’è abitudine i portieri hanno lavorato a parte con il loro preparatore Di Sarno.Nel primo gruppo la difesa era formata da Bonifazi, N’Koulou e Izzo e l’attacco da Belotti e Falque, mentre nel ruolo di esterno sinistro c’era Berenguer. Nel secondo gruppo formato da tanti ragazzi aggregati della Primavera come interni di centrocampo c’erano Acquah, Valdifiori e Adopo. Gi esercizi atletici e i palleggi con i piedi e di testa hanno preceduto da una sorta di partitella a campo ridotto e senza portieri che si sono aggiunti in seguito quando la partitella è diventata tale a tutti gli effetti. Il primo gol, di piede, è stato realizzato dal “Gallo” Belotti. Particolare attenzione in questa sezione di lavoro è stata data ai movimenti mirati all’orientamento del corpo per ottimizzare appunto i movimenti del corpo in partita e agli esercizi di tattica con la squadra schierata con il 3-5-1-1. Terminata la partitella lo stretching e il "bagno" raffredda muscoli nel fiume Adda ha chiuso la sessione di lavoro mattutina

Questo pomeriggio l’allenamento inizierà alle 16,30 e sarà a porte aperte..