Gyasi, dall'addio al Toro al ritorno in Serie A con lo Spezia

22.08.2020 06:45 di M. V.   vedi letture
Gyasi, dall'addio al Toro al ritorno in Serie A con lo Spezia
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Con Jacopo Segre, appena controriscattato dal Torino poiché i clivensi avevano esercitato il loro diritto precedente, e Leonardo Candellone, entrambi poi eliminati nelle semifinali play off, in Serie A ci trovi il giocatore a sorpresa, Emmanuel Gyasi. A sorpresa, si, perché il ghanese naturalizzato italiano, oggi ventiseienne, con la Primavera granata ha realizzato diciassette reti in due anni, conquistandosi anche il diritto di andare in panchina con i più grandi in cinque occasioni, senza mai poter esordire.

Il Toro lo cede in prestito prima al Pisa, dove non viene quasi mai considerato, poi al Mantova e alla Carrarese, in cui fa intravedere una crescita che non basterà per convincere la società granata a trattenerlo. Ceduto a titolo definitivo alla Pistoiese, pur non segnando moltissimo, si renderà utilissimo per il gioco offensivo, con la sua fisicità e rapidità, salendo di livello finendo all'Alto Adige e conquistandosi la fiducia dello Spezia in B. Qui è sempre prezioso, in due anni si mostra elemento importante, fino al gol poi divenuto decisivo nella finalissima contro il Frosinone che è valsa la prima, storica, promozione in A. Campionato in cui tra poco, siamo certi, avrà modo di esordire. Un talento che si poteva forse coltivare meglio.