ESCLUSIVA - Belotti chiude la porta: non è al Toro il futuro di Cutrone

Il giovane attaccante milanista cerca una squadra che gli garantisca il posto: Sassuolo e Fiorentina sono destinazioni ideali
17.06.2019 06:17 di Federico Danesi   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
ESCLUSIVA - Belotti chiude la porta: non è al Toro il futuro di Cutrone

La margherita che Patrick Cutrone sta sfogliando da qualche tempo si è ridotta a due soli petali, nessuno dei quali appare di colore granata. In ballo, al momento, per la punta classe '98, a lungo accostata al Toro, sono rimaste soltanto Sassuolo e Fiorentina: entrambe, per ragioni diverse, destinazioni gradite. Il discrimine, in vista della prossima stagione, è uno solo: trovare una squadra che gli possa garantire quella titolarità che nel Milan appare lontana, ma che nemmeno il Toro gli potrebbe garantire. I rossoneri, Piatek a parte, stanno infatti pensando ad altri nomi, per completare la propria rosa d'attacco. Alla corte di Walter Mazzarri, invece, Cutrone sarebbe comunque chiuso da Andrea Belotti, rischiando così di fare la stessa fine di Simone Zaza, il quale, per caratteristiche evidentemente simili al capitano, non ha potuto godere di un posto da titolare stabile, elemento che ha probabilmente contribuito a compromettere la sua prestazione stagionale. Così il giovane Patrick, che dopo la maglia dell'Under-21, già in vista di Euro 2020, sogna anche quella della nazionale maggiore, preme per un club tra le cui fila diventare punto di riferimento, e non rimanere relegato nella posizione di semplice ripiego. Con il Sassuolo è aperto il tavolo legato al centrocampista Stefano Sensi, da tempo obiettivo di mercato per il Milan, trattativa nell'ambito della quale Cutrone potrebbe diventare preziosa merce di scambio. Con la Fiorentina invece ci sarebbe la possibilità di ritrovare Vincenzo Montella, che lo ha già allenato e lanciato a Milano; complici il probabile mancato riscatto di Muriel, e la stagione in chiaroscuro di Simeone, anche in viola la punta avrebbe ottime chance di partire titolare. Indipendentemente da dove finirà Veretout, il cui futuro ora balla tra Milanello e Trigoria. Ma niente Toro per Cutrone. Certo non adesso, essendo Belotti considerato intoccabile per tante ragioni. Ragioni che, al momento, trovano riscontro nella realtà.