Ecco perchè Lazzari al Toro potrebbe essere una soluzione ideale per tutti

03.06.2019 11:00 di Marcello Ferron   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Ecco perchè Lazzari al Toro potrebbe essere una soluzione ideale per tutti

Come avevamo riportato negli scorsi giorni, il Torino nella corsa a Manuel Lazzari in questo momento sarebbe in seconda fila. Il giocatore infatti avrebbe espresso la sua preferenza per il Napoli. Tuttavia, come riportato da diverse testate, tra cui La Nuova Ferrara, vicina all'ambiente spallino, il Napoli per ora si sarebbe chiamato fuori dalla corsa all'esterno biancoazzurro. Questo rimetterebbe in corsa Atalanta, Lazio e Torino; in questo momento i bergamaschi sembrano in vantaggio sulla concorrenza, poichè possono offrire al giocatore l'opportunità di giocare la Champions, schierandosi con la difesa a tre ed utilizzando gli esterni a tutta fascia, lo stesso tipo di gioco con cui Lazzari è esploso a Ferrara. A livello di contropartite tecniche però, i bergamaschi, come la Lazio, potrebbero non avere giocatori che possano fare comodo alla SPAL, mentre il Torino potrebbe inserire nella trattativa Kevin Bonifazi, che in prestito ai biancoazzurri ha vissuto le due migliori stagioni in carriera: nel 2016-2017 si è fatto conoscere da molti addetti ai lavori disputando un grande campionato in Serie B e contribuendo alla promozione spallina. Quest'anno è tornato nuovamente in prestito a Ferrara disputando un'altra grande stagione, dimostrando di valere la Serie A ed attirando l'attenzione di molte big italiane. Lazzari in granata potrebbe essere quindi un buon affare per tutti.

Sarebbe un ottino innesto per il Toro, perchè troverebbe un giocatore perfetto per il sistema di Walter Mazzarri, un esterno a tutta fascia che potrebbe garantire grande spinta e sostegno alle punte (quest'anno sono stati ben 8 i suoi passaggi vincenti, quinto miglior assist-man della Serie A), ed andrebbe a completare un reparto esterni di livello altissimo, sulla carta certamente uno dei più affidabili della Serie A, assieme ad Ola Aina, fresco di riscatto dal Chelsea, ed agli esperti De Silvestri ed Ansaldi.

Sarebbe un'ottima opportunità per Lazzari, che si ritroverebbe a giocare di nuovo in un 3-5-2, modulo con il quale ha sempre giocato anche la SPAL dall'arrivo di Leonardo Semplici, con il quale l'esterno destro si è consacrato, prima nelle categorie inferiori e nelle ultime due stagioni in Serie A, migliorando di anno in anno costantemente. Inoltre a Torino Lazzari, pur non giocando l'Europa, sposerebbe comunque un progetto ambizioso, senza però avere le pressioni che potrebbe invece trovare in altre piazze

Infine sarebbe una soluzione ideale anche per la SPAL, che, ormai rassegnata a perdere Lazzari, come dichiarato anche nelle scorse settimane da Semplici, potrebbe però contare nuovamente su Bonifazi, che in questa stagione si è dimostrato il miglior giocatore della retroguardia biancoazzurra. Per la squadra emiliana significherebbe mantenere un difensore di livello assoluto, la certezza in difesa di cui la squadra di Semplici necessita, considerata l'età avanzata di Felipe e gli acciacchi fisici di Vicari. Starà quindi alla dirigenza granata convincere Lazzari e la SPAL della bontà dell'operazione.