E' urgente dare una svolta alla questione Lukic perché Juric ha bisogno di certezze

05.12.2022 11:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Sasa Lukic
TUTTOmercatoWEB.com
Sasa Lukic
© foto di www.imagephotoagency.it

O il prolungamento del contratto di Lukic si fa subito oppure il giocatore va ceduto e rimpiazzato. Lo dice il buon senso perché Juric ha bisogno di certezze e a centrocampo gli uomini sono praticamente contati visto che per due posti ce ne sono tre: Lukic, Ricci e Linetty. Riassumendo, Lukic ha il contratto in scadenza con il Torino nel 2024 e adesso il suo cartellino vale all’incirca 15 milioni di euro. L’anno scorso con l’arrivo di Juric sulla panchina granata il serbo ha avuto una maturazione importante e destato l’interesse di più di un club, la Roma in particolare, ma anche Lazio e Inter in Italia e non mancano estimatori all’estero, i Leeds su tutti. Il Torino ha provato a trattare con l’entourage di Lukic il prolungamento del contratto, ma le parti non hanno trovato l’intesa: il centrocampista che attualmente guadagna 700 mila euro, motivo dell’ammutinamento prima della gara con il Monza, vorrebbe arrivare a 2 milioni a stagione o almeno avvicinarsi parecchio a questa cifra, mentre il club ne offre 1,5, al più si avvicina a 1,7, e chiede anche di inserire una clausola rescissoria che Sasa non gradisce.

Prima del Mondiale ogni tentativo di prolungamento non è andato a buon fine per cui se il giocatore non vuole firmare un altro contratto con il Torino va messo subito sul mercato e per lui vanno fatte richieste in linea con i valore del suo cartellino, anche perché trattenerlo e facendo scappare possibili acquirenti  vorrebbe dire rischiare un altro caso Belotti con il giocatore che il 1 luglio 2024 va via a parametro zero. Ma anche attendere l’estate per cederlo non sarebbe lungimirante poiché se oggi il Torino può ragionevolmente chiedere 15 mln a fine stagione la cifra si abbasserebbe visto che la scadenza del contratto sarebbe più vicina. L’urgenza di agire in fretta in caso di addio oltretutto è dettata anche dal fatto che bisogna sostituirlo e con il campionato che riprende il 4 gennaio Juric ha bisogno di sapere al più presto su chi può contare e chi eventualmente è il sostituto, tanto più che da tempo chiede un centrocampista d’inserimento che aumenti qualità e forza in mezzo al campo e che sappia fare bene sia la fase difensiva sia quella offensiva, ma lo chiede in aggiunta a Lukic, Ricci e Linetty e non per sostituire Sasa.

Il mercato aprirà ufficialmente i battenti il 2 gennaio, ma c’è sempre la possibilità di chiedere una deroga, che di solito viene concessa, in modo da immettere in squadra subito il nuovo giocatore e di certo se Juric potesse averlo già per il ritiro in Spagna, cosa molto difficile anzi improbabile poiché inizia fra tre giorni, sarebbe molto felice, ma si accontenterebbe anche di averlo al ritorno a Torino il 19. E 13 giorni sono un tempo sufficiente, se c’è la volontà, per prolungare il contratto con Lukic oppure cederlo e prendere il sostituto, che a questo punto dovrebbe essere già stato individuato.