Colantuono: "Disattenti, ma il gioco c'è"

13.10.2009 17:12 di Marina Beccuti   vedi letture
Colantuono: "Disattenti, ma il gioco c'è"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Stefano Colantuono prima di venire a parlare in conferenza stampa, ha rivisto la partita in televisione ed ha esordito dando qualche numero statistico sulla gara contro il Modena: "Ho finito adesso di rivederla, se si analizza dal punto di vista del risultato dobbiamo stare zitti e accettare le critiche. Però ci tengo a dire una cosa, avete criticato la squadra, ma anch'io lo devo essere. Dobbiamo chiedere scusa ai tifosi per non aver raggiunto l'obiettivo della vittoria. La squadra nel totale ha compiuto 31 cross dal fondo, ha battuto 13 corner e ha fatto 9 tiri in porta. Il Modena invece ha totalizzato 5 tiri in porta, ha battuto 4 punizioni laterali e fatto 4 cross, direi che c'è una bella differenza. Abbiamo anche avuto altri dati da una società che ha studiato il nostro match, ebbene tra i tanti numeri va sottolineato che un nostro giocatore ha fatto più di 11mila metri durante l'intera gara. Avevo avvertito i miei che loro erano pericolosi su palle inattive. Dunque non può essere che il Torino non ha giocato. Si può poi disquisire su come viene fatto il cross, ma i nostri avversari per circa il 70/80 per cento della partita sono sempre stati dentro la loro metà campo. Il Toro ha avuto la disattenzione di non riuscire a mettere la palla dentro e a farsi trovare impreparato sul gol avversario. Poi è vero che nell'ultimo quarto d'ora siamo un po' calati di intensità. Potevamo attaccare meglio e così difendere in occasione del loro vantaggio, in quanto eravamo sei contro tre. Abbiamo avuto il difetto di non aver sbloccata prima la partita. Mi auguro di poter fare in futuro altre partite come queste".

il mister, che ha parlato quasi tutto d'un fiato, ha poi dato ragione ai tifosi: "Tutti quanti dobbiamo fare il nostro mea culpa perchè non abbiamo vinto e il tifoso è "incazzato", giustamente. La squadra vorrebbe fare molto, forse siamo stati troppo frenetici, anche in qualche calcio d'angolo a volte non abbiamo aspettato che entrassero i saltatori in area. In alcuni momenti ci vorrebbe più tranquillità".

Cola non vuole nemmeno sentire parlare di mancanza di umiltà, come ha accennato a fine partita l'autore del gol degli ospiti, Tamburini: "Non condivido quello che ha detto, non è vero che non avevamo fame o che abbiamo peccato di umiltà. Non posso accusare la squadra di non aver giocato, se mai posso riprendere i giocatori per la distrazione in difesa che ci è costato il gol, che occorre essere più cattivi negli ultimi trenta metri. Dobbiamo trovare ancora degli equilibri questo è vero. Purtroppo nel calcio ha ragione chi vince, ma non accetto che si dica però che non abbiamo giocato".

Ci sono da considerare anche gli infortuni che non hanno permesso a Colantuono di fare i cambi che aveva in mente, ma il tecnico non vuole avere scusanti: "Gli infortuni ci possono stare in una partita, se mai ci ha causato qualche problema l'uscita del portiere perchè questo ha pregiudicato la volontà di inserire qualcun altro nella manovra. Ora dobbiamo ottimizzare tutto il lavoro che facciamo. Possiamo pagare un momento di flessione, siamo partiti alla grande, dopo otto partite ci può essere l'effetto rimbalzo. Magari anche lo stress mentale di dover sempre vincere".

Colantuono è rammaricato, soprattutto per i tifosi: "Mi dispiace per la gente, non vorrei che a causa di una partita fosse rimesso in discussione tutto il credito che avevamo tra i tifosi. Noi non molleremo mai e non partiamo mai battuti. Non lo vedo un Toro supponente come ha detto Chiambretti, può darsi che nelle ultime due partite casalinghe si è data questa impressione. In casa si è più vincolati a quei giocatori che saltano l'uomo, per cui se qualcuno dei nostri migliori saltatori non sono al massimo della forma possiamo avere più difficoltà (riferimento a Di Michele, ndr). Loviso avrebbe giocato ma i cambi sono stati decisi dagli infortuni". 

Buone notizie dall'infermeria, come conferma Colantuono: "Arma e Vantaggiato potrebbero anche essere arruolabili, da oggi lavorano con noi. Sereni ha avutoi questo problema all'anca ma non dovrebbe avere ripercussioni, Zanetti non recupererà per domenica, Leon arriva venerdì e non so in che condizioni sarà,  valuteremo quando lo vedrò". 

Infine il mister ha voluto sottolineare: "I giocatori erano dispiaciuti a fine partita, consapevoli di quello che era stato".