Cittadella-Torino 2-1, finale

28.08.2010 20:22 di Marina Beccuti   vedi letture
Cittadella-Torino 2-1, finale
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

E' finita, inizio thriller per il Toro che perde due partite su due e si trova ancora ultimo a zero punti. Volti depressi quelli dei giocatori del Torino, ma si sapeva che la trasferta di Padova era insidiosa così come lo era stata l'anno scorso. I tifosi granata sono arrabbiati e Garofalo parla loro a fine partita. Lunga spiegazione da parte del difensore.

Tre minuti di speranza per il Torino, questo è il tempo del recupero.

Punizione peril Torino al 43', batte Sgrigna nulla da fare.

Ammonito anche Stevanovic.

E' sfortunato il Torino con Garofalo che al 32' colpisce la traversa direttamente da calcio d'angolo. Il Toro è ancora vivo e cerca almeno di arrivare al pareggio. Ottimo l'ex difensore del Siena.

Ammonito anche Iunco, Lerda cambia la mediana, al posto di Zanetti fa il suo esordio in maglia granata De Vezze.

Ci prova il Torino ad affondare al 23', nulla da fare. C'è una dubbia caduta di Stevanovic in area, l'arbitro lascia correre.

Piovono i gialli in casa Toro, sembra di rivedere la stessa scena dell'anno scorso, dopo Di Cesare e Filipe tocca anche a Garofalo l'ammonizione.

Nei primi minuti il Toro si va vivo con una bella azione tra Stevanovic e Lazarevic, nulla di fatto. Folta la rappresentanza granata, che supera quella locale. Il Loro tifo non si smorza. 

E' cominciata la ripresa dove il Torino deve cercare di sistemare il risultato per non rischiare di rimanere a zero punti in classifica. Lerda procede a due cambi: lascia in panchina Morello, dopo la papera sul secondo gol del Cittadella, alsuo posto Bassi. Stevanovic invece prende il posto di Filipe.
 

Primo tempo

Finisce il primo tempo con il Cittadella in vantaggio dopo che il Toro aveva segnato per primo con Iunco. Bene tra le fila del Torino sia Iunco che D'Ambrosio, il ritorno del difensore ha portato subito più stabilità in difesa. Male invece chi continua a fare falli evitabili che hanno portato lunedì il Varese ad andare in vantaggio per fallo di Di Cesare, mentre oggi è toccato a Zanetti tirare giù l'avversario che poi su punizione ha colpito Morello.

Un minuto di recupero.

Al 40' da un fallo di Zanetti Cittadella in vantaggio, batte la punizione Dalla Bona che fa secco Morello che calcola male la traiettoria de ltiro potente e partito da lontano.

Al 34' va vicino al pareggio il Cittadella, ma dopo due minuti è Nocentini a portare i padroni di casa in parità. Tutto da rifare per il Torino.

Al 19' Torino in vantaggio con Iunco, che non festeggia da ex del Cittadella.

La partita non ha offerto finora altre occasioni da gol, se non che ci sono già tre ammoniti, di cui due granata del Torino:  Filipe e Di Cesare, alla seconda in due partite.

Al 6' occasione gol per Iunco, un ex della partita, che lambisce la traversa.

E' cominciata la partita tra le due squadre granata, nei primi minuti le due squadre si studiano, ma Job è subito pericoloso e mette in difficoltà la difesa granata.

Prima del match, nella mattinata, c'è stato un violento temporale, ora c'è il sole con qualche nuvola. L'ex granata Arma non è nemmeno in panchina. Di lui si parla di una cessione al Pescara.

 

Tabellino

Marcatori: 19' Iunco (T); 37' Nocentini (C), 40' Dalla Bona (C)

CITTADELLA (4-4-2): Pierobon; Manucci, Nocentini, Scardina, Marchesan; Di Roberto (Volpe), Dalla Bona, Magallanes, Job; Bellazzini, Gabbiadini (Perna). A disp.: Villanova, Carteri, Martiniago, Gasparetto, Pernaz, Semenzato, Volpe. All. Foscarini


TORINO (4-2-3-1): Morello (Bassi); D'Ambrosio, Di Cesare, Ogbonna, Garofalo; Zanetti (De Vezze), Obodo; Filipe (Stevanovic), Iunco, Lazarevic; Sgrigna. A disp.: Bassi, Carrieri, Zavagno, Gorobsov, De Vezze, Belingheri, Stevanovic. All. Lerda

Ammoniti: Filipe (T), Marchesan (C), Di Cesare (T), Nocentini, Garofalo (T), Stevanovic (T)
 

Arbitro: Stefanini di Prato