CI, le pagelle di Torino-Palermo: Lukic, Ragonjic e Pellegri gli uomini gol. Bene Vanja, ma non altrettanto Seck e Singo nonostante l’assist

06.08.2022 23:40 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Dall'inviata al Grande Torino Olimpico Elena Rossin
Lukic e Radonjic
TUTTOmercatoWEB.com
Lukic e Radonjic
© foto di www.imagephotoagency.it

Milinkovic-Savic: 6,5 Attento a tenere inviolata la sua porta, anche sullo zero a zero. La competizione per un posto da titolare con Berisha sembra farli bene. Nessun problema per lui sul tiro di Soleri, servito in area da Brunori, anche perché un paio di rimpalli lo fanno finire fra le sue braccia (5’). Di petto ha stoppato nell’area piccola un tiro dalla distanza di Floriano (7’). A braccio alzato è arrivato a deviare con la mano aperta il destro a giro di Brunori (9’). Elia non lo ha messo in difficoltà perché il suo sinistro non ha inquadrato la porta (17’). Provvidenzialmente ha deviato in angolo il destro di Floriano sul contropiede di Soleri (49’). Attento a bloccare la conclusione di Brunori (68’). In due tempi ha respinto la conclusione di Brunori (73’).   

Djidji: 6 D’esperienza tiene a bada gli avversari. Ha chiuso in area Floriano era stato servito da De Rose (57’). (Dall’ 82’ Bayeye: n.g.).

Buongiorno: 6 Il ragazzo cresce bene e s’impegna con profitto anche quando è in mezzo e non sul centro-sinistra. Dopo che Seck aveva perso palla e il Palermo era ripartito ha rimediato all’errore del compagno (29’). Attento nel chiudere Soleri (45’).

Rodriguez: 6 E’ lui l’uomo dei calci d’angolo. Qualche incursione in avanti l’ha fatta vedere. Il suo cross, a seguito di un calcio d’angolo da lui battuto, è arrivato sul fondo (13’). Ha bloccato l’affondo di Soleri, servito in area da Buttaro, prima che si girasse e tirasse (27’). Con personalità ha fermato Soleri e guadagnato una rimessa laterale (40’).  

Singo: 5,5 Ha fornito l’assist a Pellegri, ma è stata una delle poche cose che ha fatto bene. Troppi palloni sprecati sotto porta. Su sviluppo da calcio d’angolo, dopo che Aina ha gestito la palla e gliela ha passata, è scivolato mandando la sfera sopra la traversa (33’). Da posizione laterale ha tirato male (41’). Su un cross di un compagno era in ritardo e non è riuscito a calciare di potenza (44’). Servito da Seck non è riuscito a girarsi e a concludere e poi provando a ripartire la palla gli è finita oltre la linea laterale (46’). Su angolo battuto da Rodriguez, il suo colpo di testa è finito sul fondo (51’). Preciso l’assist per Pellegri (80’). (Dall’ 82’ Lazaro: n.g. Ha esordito in granata).

Lukic: 6,5 Grazie al suo gol il Torino ha sbloccato il risultato e ha fornito l’assist a Radonjic. Sempre attento e capace nel dare input alla squadra. E’ stato suo il primo tiro verso la porta su sviluppo da calcio d’angolo, dopo una respinta della difesa rosanero, con la palla che è finita fuori dopo una deviazione (4’). Il suo sinistro da fuori area è stato deviato in angolo da Broh (33’). Sulla palla servitagli da Seck, ha concluso, ma è stato facile per Pigliacelli farla sua (51’). Radognjic in area era stato chiuso dai difensori rosanero, ma la palla gli è arrivata e da fuori ha di prima ha tirato trafiggendo Pigliacelli e sbloccando il risultato (54’). E’ entrato in area e ha servito Radonjic (60’). Ha servito l’assist per il gol a Radonjic (74’). (Dall’ 82’ Segre: n.g.).  

Ricci: 6 Ha fatto i suo senza infamia e senza lode. Ha servito in profondità Seck (46’).

Aina: 6  E’ cresciuto alla distanza  e ha creato alcuni spunti interessanti in fase offensiva. Un suo passaggio errato ha recapitato la palla a Floriano che da metà campo ha provato a sorprendere Milinkovic-Savic senza riuscirci (7’).  Su sviluppo da calcio d’angolo, ha gestito la palla e l’ha passata a Singo (33’). Ha crossato in area per Sanabria (42’). Sul contropiede di Floriano che ha lanciato Elia, in qualche modo ha chiuso il rosanero (44’). Ha dato una buona palla a Radonjic (65’).   

Seck: 5 E’ ancora acerbo. Si è liberato di Marconi ed entrato in area però è stato fermato da Sala che ha mandato la palla sul fondo (21’). Ha perso palla (29’). Servito in area da Sanabria, ha trovato sulla sua strada Sala che prima che riuscisse a tirare lo ha bloccato (35’).  Sul passaggio in profondità di Ricci, ha passato la palla a Singo (46’). Si è liberato di Marconi ed è entrato in area, ma è stato lento nel concludere e Nedelcearu lo ha chiuso (48’). Sulla palla datagli in area da Radonjic, non ha calciato, ma l’ha passata a Lukic che era fuori area (51’). (Dal ‘77 Linetty: n.g.).

Radonjic: 6,5 Alla prima gara ufficiale con il Torino ha segnato. Ha doti e s’impegna molto a provare a fare quello che gli chiede Juric, ma deve ancora lavorare per riuscire ad essere sempre efficace. E’ cresciuto alla distanza ed è stato sfortunato perché il suo gol è stato annullato dal Var per fuorigioco di Sanabria, ma poi si è rifatto. E’ entrato in area e ha crossato, ma Nedelcearu ha deviato in angolo (12’). Si è liberato di un avversario e ha servito in area Sanabria (28’). Il suo cambio di passo gli ha permesso di disfarsi di più di un avversario, ma il suo tiro è finito alto (37’). E’ stato fermato da Sala (43’). E’ entrato di forza in area, ma contrastato da Marconi ha tirato in curva (37’). Da posizione defilata, quasi sul fondo, non è riuscito a trovare la porta (45’+2’). Ha provato a servire Sanabria (47’). Ha dato palla in area a Seck (51’). Entrato in area è stato chiuso dalla difesa avversaria (54’). Lukic gli ha dato palla e lui ha segnato, ma poi il Var ha annullato per fuorigioco di Sanabria (59’). Su palla recapitatagli da Aina, il suo sinistro è stato deviato da Pigliacelli (65’). Di testa, su assist di Lukic, ha raddoppiato con Pigliacelli non impeccabile (74’).   

Sanabria: 5 Non ha più Belotti che gli limita lo spazio o incombe su di lui, ma non riesce a segnare seppur abbi al’attenuante di non aver ricevuto tanti palloni. Buona la sua idea di penetrare in area sul passaggio di Radonjic, peccato che poi un avversario abbia allontanato la sfera sulla quale non era riuscito ad arrivare (28’). Ha servito in area Seck (35’). Servito da Aina in area, per un soffio non è arrivato sul pallone (42’). E’ stato anticipato da Marconi sulla palla servitagli da Radonjic (47’). Sul primo gol di Radonjic era in fuorigioco e la rete è stata annullata (59’). (Dal ‘77 Pellegri: 6,5 Si vede che ha grande voglia di mettersi alle spalle i tanti infortuni che lo hanno condizionato negli anni precedenti. Appena entrato ha sfruttato la palla di Singo e ha chiuso la partita segnando il terzo gol (80’)).  

Ivan Juric: 7,5 Il suo grande lavoro durante il ritiro è stato premiato dal passaggio del turno in Coppa Italia. Gli mancano ancora giocatori, ma lui non molla. Fra otto giorni in campionato potrebbe essere più dura con il Monza rispetto a un Palermo volonteroso fino a quando la sua squadra non ha ingranato la marcia giusta.
Ha scelto di convocare un numero inferiore di giocatori rispetto a quanti avrebbe potuto per evidentemente dare un segnale a tutti quelli che non rientrano nei suoi piani tecnici. In porta ha mandato Milinkovic-Savic. Linea difensiva formata da Djidji, Buongiorno e Rodriguez. Sulle fasce Singo e Aina con in mezzo Lukic e Ricci. La coppia Radonjic-Seck sulla trequarti a supporto della punta Sanabria. Mentre in panchina si sono accomodati Berisha, Gemello, Bayeye, Segre, Pellegri, Lazaro, Adopo, Linetty.
Sarà stato il caldo, ma i suoi fin dall’inizio, pur facendo possesso palla e arrivando più volte al tentativo di concludere in porta, sono stati lenti e macchinosi nel manovrare, soprattutto nella prima mezzora, a differenza di quanto lui chiede così il Palermo era facilitato a contenere e a ripartire. Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo i tentativi di sbloccare il risultato sono stati più efficaci, ma le imprecisioni hanno impedito di riuscirci. Il tiro più pericoloso della prima frazione di gara è stato quello di Brunori (9’) con grande deviazione di Milinkovic-Savic.
Nell’intervallo deve avere dato una bella strigliata ai suoi perché sono tornati in campo con maggiore concentrazione e grande voglia di portare a casa il risultato riuscendo alla fine a segnare tre gol.

PALERMO: Pigliacelli: 5,5; Buttaro: 5; Nedelcearu: 6 (dall’ 81’ Somma: n.g.); Marconi: 5; Sala: 6 (dal ‘75 Crivello: n.g.); De Rose: 6; Broh: 6; Elia: 5,5 (dal ‘75 Damiani: n.g.); Soleri: 5,5 (dall’ 81’ Silipo: n.g.); Floriano: 6 (dal ‘65 Stoppa: 5); Brunori: 6.
Stefano Di Benedetto: 5,5.

Arbitro Davide Ghersini: 6 Il Var lo ha aiutato nel non assegnare il gol a Radonjic sul fuorigioco di Sanabria (59’). Per il resto un arbitraggio senza particolari sbavature.