Cairo da Superga avverte il Genoa: "Quel Toro-Genoa me lo ricordo benissimo"

 di Alex Bembi  articolo letto 4631 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Cairo da Superga avverte il Genoa: "Quel Toro-Genoa me lo ricordo benissimo"

Salito a Superga per un altro doveroso tributo al Grande Torino, questa volta con le squadre giovanili, il Presidente Cairo ha avuto modo di lanciare qualche messaggio. Al Genoa, la prossima avversaria "“Torino-Genoa di quell'anno me la ricordo bene, ma al di là di quello che è stato dobbiamo giocare una partita da Toro”, al suo allenatore "Mihajlovic pensa sempre all’attacco, ed è una bella cosa la sua mentalità. Ma è stato un grande difensore e sa cosa voglia dire la fase difensiva. Abbiamo già rafforzato quel reparto con due giovani come Lyanco e Bonifazi e faremo ancora degli acquisti. E’ una parte della squadra che va rafforzata ancora” e alla squadra "L’ultima partita l’abbiamo persa male e questa cosa mi è dispiaciuta molto, perché ho avuto l’impressione che si fosse già in vacanza. Che spiegazione do? Non lo so, può succedere, anche l’Atalanta ne ha prese 7 dall’Inter e poi si è visto cosa ha fatto alla fine. Abbiamo appunto deciso per il ritiro perchè bisogna mantenere la concentrazione anche quando la partita sembra compromessa. Dobbiamo tornare da questa specie di vacanza perchè c’è un campionato da onorare”.

Immancabile una domanda sul Gallo Belotti: "Se lo vendo? Non voglio cederlo, spero non si presenti nessuno con i soldi della clausola".