Cairo coccola Juric: "Aperto un nuovo ciclo". L'obiettivo è blindare il tecnico

06.12.2022 09:10 di Emanuele Pastorella   vedi letture
Cairo coccola Juric: "Aperto un nuovo ciclo". L'obiettivo è blindare il tecnico
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Blindare Ivan Juric, è questa la prossima missione di Urbano Cairo. "Il mister mi piace da morire, ha un bel caratterino ma è davvero bravo bravo – le parole del presidente granata – e mi ricorda tantissimo quel tremendismo che incarnava Gustavo Giagnoni". Oltre ai complimenti, poi, c’è tutto il lavoro sul campo svolto dal croato nel primo anno e mezzo sotto la Mole: "Con lui e con nuovi giocatori abbiamo aperto un nuovo ciclo – ha aggiunto il patron – ed è stato bravo a rilanciare i vari Rodriguez, Linetty e Djidji e a valorizzare i tanti giovani che abbiamo in rosa". Tutto molto bello, ma adesso vengono i discorsi sul rinnovo: si farà o no? E’ questa la grande domanda che si pongono i tifosi del Toro, che proprio in Juric hanno trovato un nuovo punto di riferimento e un nuovo idolo dopo i numerosi, e dolorosi, addii della scorsa estate. In una squadra che cambia spesso e tanto, l’allenatore è diventato una bandiera, praticamente il simbolo cui aggrapparsi.

Prove di rinnovo
Il contratto dell’allenatore è in scadenza a giugno 2024, di fatto siamo esattamente a metà dell’accordo trovato il 28 maggio del 2021, quando il croato metteva nero su bianco l’accordo triennale con il presidente Cairo. Ora si cerca di prolungare per almeno un altro anno, così da mettere a tacere le varie indiscrezioni di mercato che vorrebbero Juric in Inghilterra nel mirino del Nottingham Forrest, che però ad oggi rischia la retrocessione in Championship essendo al terzultimo posto. Cairo e Vagnati vogliono accelerare, Juric riflette anche e soprattutto soppesando i progetti del club: in tal senso, sembra determinante come si muoverà la società sul mercato di gennaio. In più occasioni l'allenatore ha palesato non solo la necessità di rinforzi, ma anche la voglia di ricevere rassicurazioni sul tentativo di alzare ambizioni e asticella. Ecco perché i movimenti nel mercato di riparazione sembrano rappresentare un senso di svolta, in un senso o nell'altro.