Boye il primo "rinforzo" per la nuova stagione del Torino

30.07.2020 19:09 di M. V.   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Boye il primo "rinforzo" per la nuova stagione del Torino

Terminato il prestito con il Reading, non intenzionato ad esercitare il diritto di riscatto, Lucas Boye, che a fine giugno ha trovato l'accordo con la società per l'estensione della sua permanenza inglese anche nel mese di luglio, si appresta a ritornare in maglia granata. Il Torino lo ha strappato alla Roma nell'inverno del 2016, per il nuovo anno, in cui il calciatore argentino si è ben comportato collezionando complessivamente trentatré presenze con tre reti. Poi qualcosa non ha più funzionato, Boye è stato ceduto in prestito prima al Celta Vigo, poi all'AEK Atene ed infine al Reading, senza mai convincere pienamente (e nella B inglese pure con un infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi per parecchi mesi). Parliamo tuttavia di un calciatore che ha ancora ventiquattro anni, pagato due milioni e mezzo di euro e su cui si diceva un gran bene. Con una rosa ridotta all'osso, il suo ritorno, su cui naturalmente deciderà Vagnati, rappresenta la possibilità di incrementare il numero degli uomini utilizzabili senza esborso economico (il suo contratto è stato prolungato per due anni). Contando sulla volontà di riscatto dopo un anno difficile, poi, essendo ancora in giovane età, il nuovo tecnico (Longo è sempre più lontano), avrà modo di valutarlo ed eventualmente di dargli maggior fiducia rispetto a Walter Mazzarri.