Bovo e Molinaro al Kappa Store di via Frejus

11.11.2015 21:44 di Alex Bembi   vedi letture
Bovo e Molinaro al Kappa Store di via Frejus
© foto di Alex Bembi

Sta diventando una piacevole abitudine quella di incontrare i giocatori del Toro nei vari negozi che sponsorizzano la squadra granata. Dopo Camurati e il ToroStore, questa volta è toccato al negozio Kappa di via Frejus ospitare l’evento. Protagonisti Cesare Bovo (ormai un abituè di questi appuntamenti) e Cristian Molinaro che prima di concedersi ai tifosi per autografi e selfie di rito, hanno risposto a qualche domanda dei giornalisti presenti.

Molinaro si è soffermato molto sulle ultime sconfitte immeritate: "Dispiace non essere riusciti a portare a casa contro l'Inter il risultato pieno dopo aver condotto il gioco. C'è però la consapevolezza di avere un potenziale importante e quindi cercheremo di ripartire subito contro l'Atalanta per invertire la rotta. A Bergamo sarà una trasferta importante, soprattutto per il loro periodo. Da parte nostra, abbiamo analizzato gli errori che non ci hanno permesso di fare punti ultimamente. Ad inizio campionato non abbiamo dichiarato obiettivi perché, noi cerchiamo sempre di dare il massimo contro tutte le squadre che affrontiamo".

Scendendo nel dettaglio dei gol presi e degli errori commessi, il terzino afferma: "Abbiamo preso gol negli ultimi minuti, su palla inattiva, sul posizionamento non perfetto della difesa. Sappiamo bene che con i giocatori che abbiamo questi errori si possono correggere. L'obiettivo ovviamente è quello di non commetterli più in futuro".

“La rete di Kondogbia? Contro l'Inter sulla punizione che ha portato al gol abbiamo marcato a zona: la spizzata di Palacio ci ha sorpresi e abbiamo preso gol. Abbiamo capito dove abbiamo sbagliato, ma non credo che cambieremo il nostro modo di affrontare queste situazioni. Questo comunque lo deciderà il mister".

 

Poco prima di lui, Cesare Bovo aveva rilasciato le seguenti dichiarazioni sulle stesse domande: “In questo momento c’è rabbia, dispiace a tutti per gli ultimi risultati. In questo momento ci è girato anche tutto storto, agli avversari basta mezza occasione per segnarci. Però sappiamo di avere le qualità per fare meglio e per riprenderci. La classifica si può scalare velocemente. Il gol con la Juve? Una gioia un po’ fine a se stessa, c’è rammarico per come è finita perchè il risultato ha rovinato tutto”.

Riguardo il suo momento personale, chiamato in causa con continuità dall’infortunio occorso a Maksimovic: “Non mi sono mai sentito una riserva. Ora ci auguriamo di ripartire dopo un autunno nero, come lo scorso anno. Il rinnovo? Onestamente, non ci penso. Qui sto benissimo, l’apprezzamento dell’ambiente è importante. Il contratto non è una priorità in questo momento”. Un commento poi interessante sul suo nuovo compagno di reparto Vasyl Pryima: Si allena con impegno, ha un po’ di difficoltà ancora con la lingua, ma sta dando tutto sè stesso. Sicuramente ha stoffa, altrimenti non giocherebbe nel Toro”.

© foto di Alex Bembi