Bianchi contro il suo passato

12.11.2010 08:54 di Marina Beccuti   vedi letture
Bianchi contro il suo passato
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

A Reggio Calabria Rolando Bianchi ha vissuto due stagioni importanti della sua carriera, in quanto è proprio tra i calabresi che ha cominciato a diventare famoso a suon di gol, anche se si era già messo in mostra nelle giovanili dell'Atalanta. Da considerare anche il brutto incidente al ginocchio rimediato in Under 21, che gli fece saltare parecchie partite a inizio stagione. L'anno prima a Cagliari era passato con pochi sussulti, con 4 gol in 39 partite, mentre a Reggio di reti ne fece 19 in 46 match, dal 2005 al 2007. Dopo la parentesi poco felice al Manchester City, 19 partite e 4 gol, il talento bergamasco tornò in Italia alla Lazio che, ironia dellas orte, scelse al posto del Torino, che era già sulle sue tracce. Ma anche l'avventura romana si rivelò deludente per Rolandinho, 15 partite con soli 4 gol. Il granata era la sua destinazione e dopo quello calabrese vestì quello torinese e fu la sua apoteosi. Infatti la sua carica esplosiva sotto rete è cresciuta proprio all'ombra della Mole, dove in 78 partite, ha messo a segno ben 39 gol, di cui sei già in questa stagione. Senza contare che, escludendo la sua permanenza all'Atalanta sin dalle giovanili, è a Torino che Bianchi si è fermato per più tempo, questa infatti è la sua terza stagione. E come si dice in gergo: non finisce mica qui!