Benny Carbone, una debacle può succedere

L'ex allenatore del Varese e giocatore del Torino analizza la sconfitta del Torino contro il Verona
14.03.2012 19:30 di Raffaella Bon   vedi letture
Benny Carbone, una debacle può succedere
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La sconfitta di lunedì è stato un vero e proprio black out generale, è stata la prima partita che il Toro ha giocato veramente male, senza togliere i meriti al Verona, che ha fatto una prestazione perfetta. Gli scaligeri da un anno e mezzo giocano bene e si trovano lassù non per caso. Mandorlini è un allenatore bravo, che stimo molto.


Ventura si è preso tutte le colpe per tutelare la squadra da ogni critica, ma certamente nello spogliatoio avrà chiesto delle spiegazioni ai ragazzi. A questo punto serve reagire subito. Anche da allenatore mi è successo una debacle simile, così da giocatore. Il mister cerca sempre di dare delle spiegazioni, per cercare di fare reagire la squadra in campo, ma i giocatori non sempre lo ascoltano. Secondo me, in piazze come Torino, sei sempre in tensione, non puoi mai sbagliare e a volte succede il contrario. Ci sono partite che senti ancora di più così, invece di arrivare carico, la tensione psicologica gioca un brutto scherzo, ossia arrivi scarico e molle sulle gambe.


A Castellamare il Toro dovrà dimostrare di essere una grande squadra e quindi fare una prestazione egregia, senza tralasciare niente. La Juve Stabia sta facendo bene, ha un allenatore bravo, mi ha allenato a Catanzaro e lo conosco bene. Un allenatore che non tralascia mai niente ed i risultati lo dimostrano. Sicuramente sarà una partita difficile per il Toro, ma certamente alla portata. La Juve Stabia gioca con un modulo 4-4-2, Marco Sau è un giocatore importante che può fare la differenza. Un allenatore che punta molto sul gruppo  e la cui forza è il collettivo. Il Toro di certo non deve temere questa partita, visto che ha giocatori che in ogni momento possono risolverla.