Belotti-Zaza, che coppia. Ora Falque rischia il posto

02.08.2019 07:00 di M. V.   vedi letture
Belotti-Zaza, che coppia. Ora Falque rischia il posto
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Che il Torino non lo avesse preso come comparsa lo si sapeva (oltretutto per la cifra con cui è stato pagato il suo cartellino), e di certo si attendeva di più dall'ultima stagione, su cui per è corretto sottolineare come il suo arrivo si sia concretizzato solamente nell'ultimo giorno utile di mercato, escludendolo di fatto per tutto il periodo di preparazione insieme ai compagni ed il tecnico Mazzarri. Non vuole certamente essere una scusante, ma si tratta di un fattore che non ha aiutato e che non gli ha permesso di aiutarsi. Quest'anno la situazione sembra molto diversa: Mazzarri ha visto qualcosa di importante in lui, tanto da vietarne la possibile cessione (è uno dei nove, poi divenuti undici, a cui Cairo ha risposto di no sul mercato), sa di poterlo rivalutare e di poter ottenere cose importanti.

L'infortunio di Iago gli ha permesso di scendere in campo dall'inizio contro il Debrecen, realizzando un gol molto bello con finta sul difensore e fornendo un assist altrettanto bello al compagno di reparto Belotti. Ecco il punto, i due cominciano a trovarsi tremendamente bene, e al di là dei gol fatti o sbagliati, questa situazione potrebbe compromettere la presenza quasi fissa dello spagnolo nel trio offensivo, con Berenguer considerato utilissimo e, quasi, intoccabile (soprattutto per il lavoro che svolge nella fase difensiva) li davanti. Falque è calciatore di sicuro talento, ma lo esprime a sprazzi e sia in questo inizio che nella fine dell'ultima stagione non ha convinto pienamente, facendosi spesso trovare estraneo al gioco (al contrario degli inizi con Mazzarri quando la sua presenza risultava indispensabile). Non si tratta di una condanna, anzi il poter scegliere per Mazzarri è un grosso vantaggio, ma di certo il rischio di occupare maggiormente  la panchina, ad oggi, appare più che mai concreto.