Baselli è un trequartista vero, Mazzarri se lo ricordi

Daniele ha dimostrato di poter occupare quella casella che al Toro fomalmente è ancora libera. Perché non schierarlo sempre lì?
17.08.2019 06:00 di Federico Danesi   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Baselli è un trequartista vero, Mazzarri se lo ricordi

Parafrasando Nanni Moretti, Daniele Baselli lo si nota di più se gioca e se ne sta in disparte o se non gioca per niente? Sono bastate le prime uscite stagionali per far capire che di questi tempi e in questo Toro c'è bisogno di tutti, ma di lui in particolare. Diciamolo francamente: in tutti questi anni di Toro ancora si fa fatica a capire quale sia la posizione nella quale rende di più.

I piedi e il passo sono quelli del trequartista, cioè guarda caso quel giocatore che a Mazzarri al momento manca e che sta invano inseguendo con Verdi. Eppure le volte in cui è stato impiegato da regista puro, in mezzo alla linea della mediana, ha convinto non poco. Non così per Lukic, ma nemmeno per Meitè l'altra sera a Minsk.

Baselli non era in campo, quindi non avremo mai la controprova. Ma arriverà già giovedì contro i Wolves, un bel banco di prova anche per lui, anche in chiava Nazionale.