Ansaldi: “Sono umile, ma devo imparare ad ascoltare di più”. E altre cose che non tutti sanno di lui

13.11.2021 13:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Torino Channel
Cristian Ansaldi
TUTTOmercatoWEB.com
Cristian Ansaldi
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Cristan Daniel Ansaldi si è raccontato ai microfoni di Torino Channel. Ecco che cosa ha detto: “Il mio maggior pregio è l’umiltà, mentre il mio peggior difetto è che devo imparare ad ascoltare di più”.  Il terzino ha poi risposto anche ad altre domande.

Qualità migliore di un uomo?
“Essere responsabile”
La qualità migliore di una donna?
“Essere responsabile, anche per la donna”
La qualità migliore di un calciatore?
“La disciplina”
La qualità migliore di un allenatore?
“La disciplina, si può dire anche per un allenatore”
Il calciatore preferito?
“Messi”
La partita indimenticabile?
“Rubin Kazan contro Barcellona”
Lo sport preferito? Ma il calcio non vale
“Tennis”
Il campione dello sport preferito?
“Federer e Nadal”
Materia preferita a scuola?
“Geografia”
Materia più odiata a scuola?
“Non odiata, ma non mi piaceva la matematica”
Da piccolo l’idea era diventare …?
“Calciatore”
Perché?
“Era l’unica cosa che sapevo fare”
Da grande l’idea è diventare …?
“Un grande uomo”
Paese dove vivere?
“Spagna”
Vacanza preferita?
“Minorca”
Città preferita?
“Madrid”
Animale preferito?
“Serpente”
Piatto preferito?
“La milanese con il purée”
Bevanda preferita?
“Coca Cola Zero”
Libro preferito?
“La bibbia”
Film preferito?
“Corazón valiente, Braveheart”
Attore preferito?
“Mel Gibson”
Attrice preferita?
“Julia Roberts”
Musica preferita?
“La musica romantica”
Il tuo eroe nella vita?
“Mio padre”
Il tuo eroe nella storia?
“Gesù”
La  gioia più grande nella vita?
“Quando sono nati i miei figli”
La delusione più cocente nella vita?
“Quando si sono separati i miei genitori”
Un saluto ai tifosi
“Mando un saluto grande a tutti i tifosi. ForzaToro!”