Ventura: "Troppo molli, i miei non si reggevano in piedi nel primo tempo"

27.10.2013 16:24 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: TMW
Ventura: "Troppo molli, i miei non si reggevano in piedi nel primo tempo"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Mister Ventura ha spiegato la partita dei suoi, al di sotto delle aspettative al San Paolo, nella conferenza stampa post gara: "Oggi non c'è stata partita, dopo cinque minuti ho capito che c'era qualcosa che non andava. I giocatori erano fermi e molli sulle gambe. Non abbiamo fatto altro che assistere. Il primo rigore concesso non si capisce, il secondo era inesistente. Ma a differenza di altre volte in cui siamo stati penalizzati oggi non c'era partita. Con tutto il rispetto per il Napoli per come siamo strutturati potevamo dar vita a una bella partita, potevamo metterli in difficoltà. Oggi è successo qualcosa che ci è sfuggito, ho fatto quei cambi perché chiunque fosse entrato non sarebbe cambiato nulla. Qualsiasi altro commento sulla gara non c'è da fare".

Il problema, secondo il mister, è uno solo: "Credo sia una questione fisica, a fine primo tempo mi guardavano tutti con gli occhi rossi e non si reggevano in piedi. Mi dispiace, anche se in emergenza eravamo in grado di fare la partita". Probabilmente anche il caldo deve aver influito.

Ventura ha poi proseguito: "Hanno influito i due rigori discussi? No, non facciamo confusione. I giocatori devono pensare solo al campo. Noi siamo stati derubati perché eravamo una squadra che giocava, ma oggi tutta la squadra non è scesa in campo".

Parlando del Napoli attuale rispetto a quello di Mazzarri, Ventura ha detto: "Il Napoli di Benitez gioca e lascia giocare, se sei preparato puoi metterla in difficoltà. L'imprevedibilità di Lavezzi, Cavani e Hamsik era tanta roba, ma questo paragone lascia il tempo che trova".